mailMenu
logo small
Stampa

270 atleti hanno lottato per i titoli tra la neve

on . Postato in Stampa

RIEDO ED ENGELHARDT VINCONO IL PRIMO TITOLO TRA I MELI

 
USC Capriaschese e USA Ascona in testa al medagliere con tre titoli ciascuno.

Engelhardt Pom

I 270 partecipanti al cross di Pom, valido come Campionato Ticinese,hanno trascorso una piacevole giornata invernale tra i virgulti dei giovani meli ad alto fusto del frutteto di Capriasca ambiente. La perfetta organizzazione dell'Unione sportiva Capriaschese, con il sostegno di Consulca, Raiffeisen Capriasca Valcolla-Cadro ed il Caseificio del Gottardo, ha preparato idealmente il circuito di 1.5 km, disegnato tra i terrazzamenti innevati. Il fango e la neve non hanno fermato la carica agonistica dei pretendenti alle medaglie.

Adriano Engelhardt ha colto il primo titolo assoluto di specialità dominando il campione uscente Ivan Pongelli ed il vincitore della coppa Ticino Lukas Oehen. Il trio ha subito staccato tutti, progressivamente Adriano ha alzato il ritmo rimanendo solo. Il talento di Ascona è in piena forma per correre da protagonista i campionati svizzeri di cross a Dudingen domenica prossima.
Angela Riedo Haldimann ha pure festeggiato il suo primo oro nel cross, l'atleta della Vigor ha staccato tutte le rivali. Tamara Winkler ha dovuto accontentarsi dell'argento precedendo di un soffio Manuela Falconi (SFG Biasca) campionessa ticinese nelle W35 e la sua vice Jeannette Bragagnolo. Le medaglie di bronzo sono andate a Stefania Lupatini e Leila Mros-Bigolin. Ottima prova anche per l'orientista dei quadri nazionali Elena Roos.
Evelyne Dietschi (SAL) reduce da un primato nazionale indoor ha vinto agevolmente il titolo nelle U18. Antonella Lardi, seconda, ha provato sorprendere la favorita, ma ha rischiato di farsi sorprendere dalla coppia USC. Flavie Roncoroni con un finale decisamente devastante ha soffiato la medaglia alla compagna di allenamenti Johanna Kress. 
Nelle U16 titolo per Alizée Pittet (USA), Nora Ranzoni ha superato in un concitato finale Emma Lucchina, al gradito rientro dopo una lunga pausa.
Tobia Pezzati (ATM) ha dominato la gara degli U18, sul podio Michele Lardi, che sta ritrovando la migliore sensazione, e Piero Lorenzini.
Nelle U20 Chiara Rezzonico ha vinto agevolmente la gara, la medaglia d'argento è andata ad Agata Bulloni. Lucia Croci dopo il brillante campionato svizzero indoor ha strappato la medaglia di bronzo a Charlotte Kress.
Tra i pari età maschili doppietta dei padroni di casa con Luca Botti e Jonathan Besomi.
Negli U16 Matteo Cartolano (FGM) ha allungato sul finale staccando Alessandro Valentini. Luiz Corti ha vinto la medaglia di bronzo.
Nel cross corto Marco Maffongelli (Vigor), ha respinto la partenza garibaldina di Elia Stampanoni. Roberto Simone primo in coppa ha dovuto accontentarsi del bronzo.
Jonathan Stampanoni (USC) ha vinto il titolo M40 davanti a Massimo Maggioni e Ralf Mureddu. Negli M50 oro per Mauro Verdone (USA) le altre medaglie sono andate a Nicola Ramelli, e Claudio Brusorio. Nelle W45 vittoria per Usci Ranzoni (Virtus) davanti a Patrizia Pagnoncelli e Paola Engelhardt.
Negli M60 oro per Fabrizio Moghini (USC) davanti a Mario Maffongelli e Pietro Tosca.
Nelle gare introduttive degli U14 e più giovani vittorie per Giorgia Merlani, Rachele Botti, Ettore Poroli e Leandro Kick . Il medagliere della giornata è capeggiato da USC e USA con tre titoli seguiti da Vigor e SAL con due titoli. La prossima settimana il Ticino saprà brillare ai campionati svizzeri di Dudingen.
 
Leonida Stampanoni

 

Stampa

160 atleti animano il Mille Gruyère

on . Postato in Stampa

Il mezzofondo giovanile offre un magnifico spettacolo al Comunale

mille-gruyereAtmosfera festosa e gare appassionanti il mix ideale per una grande manifestazione sportiva.
 
Mercoledì al comunale di Bellinzona una magnifica serata primaverile ha permesso ai 160 mezzofondisti in erba di competere in condizioni ideali per meritarsi un posto alla finale svizzera del Mille Gruyère in programma il prossimo 21 settembre a Payerne. Una folta delegazione di atleti provenienti da oltre Gottardo ha reso ancora più difficile il compito agli atleti ticinesi, che però nella maggior parte dei casi è riuscita a respingere gli attacchi confederati.
 
Il GAB Bellinzona è riuscito ad offrire ai partecipanti una serata atletica in un'atmosfera festosa, un clima ideale per attirare nuovi giovani talenti nel mondo dell'atletica, gare appassionanti, commentate sul campo da una delle nostre migliori mezzofondiste degli ultimi anni.
Tra i ragazzi il miglior tempo di giornata è stato quello di Alessandro Valentini che in 3'51”83 ha vinto la categoria 1998 davanti a Luiz Corti 2'57”98. Ma i ragazzi del 1999 al termine di una volata entusiasmante, non erano distanti, Matteo Cartolano in 2'53”15 ha piegato il tenace Simone Tattarletti, 2'53”98.
 
Nora Ranzoni 3'15”14 e Emma Lucchina 3'15”42, del 1998, hanno animato una volata intensa. Tra le ragazze del 1999 il tenace spunto di Aline Bloch (3'15”53) ha piegato la resistenza della confederata Fiona Steffen. Convincente vittoria con una gara d'attacco per Rachele Botti in 3'22”41 nelle ragazze del 2000. l'altro posto in finale è andato a Mia Vetterli. Ricky Petrucciani secondo alla finale dello scorso anno invece ha corso tatticamente vincendo la gara in 3'15”39 mentre Francesco Bertoli ha ottenuto la qualifica con un gran finale in 3'17”81.
 
Ettore Poroli invece ha vinto in 3'18” tra i ragazzi del 2001 davanti a Gioele Turuani 3'24”89, mentre tra le ragazze la più veloce è stata la Nidvaldese Tina Baumgartner in 3'27”28 davanti a Tessa Tedeschi 3'30”79.
Nella classe 2002 altra vittoria confederata tra le ragazze grazie a Kira Widmer davanti a Sofia Orlando in 3'36”98.Tra i ragazzi vittoria per Nicola Fumagalli in 3'27”53 in volata su Daniele Romelli 3'28”88.
Tra le più piccole, nate nel 2003, Lena Koch 3'44”45 ha vinto davanti a Valeria Vedovatti 3'46”68. Nei ragazzi vittoria Leandro Kick 3'32”93 davanti a Mattia Fumagalli in 3'37”94.
Sabato il prossimo impegno per i ragazzi con l'eliminatoria UBS KIDS CUP a Vacallo.
 
Leonida Stampanoni
Stampa

Gare multiple: una girandola di emozioni

on . Postato in Stampa

Finita la stagione agonistica su pista


Alice-Tognetti

Il fine settimana autunnale non ha sempre fornito le condizioni di gara ideale ai partecipanti ai campionati ticinesi di gare multiple andate in scena allo stadio Cornaredo sotto la sapiente regia della SAL Lugano coaudivata dalla SAM Massagno.
Reduci da un mese di settembre ricco di soddisfazioni Alice Tognetti e Ajla Del Ponte si sono contese sabato il titolo nel pentathlon U18. Le cinque gare hanno regalato una girandola di emozioni. Nel salto in lungo al terzo ed ultimo tentativo le due ragazze hanno offerto un momento di grande intensità agonistico la Tognetti porta il suo personale a 5.28 m e dopo due minuti Ajla attera a 5.38 m. Nei 1000 m finale Alice vola subito via e chiude con un ottimo 3'15"02 che le regala il titolo con 3366 punti davanti alla triplice campionessa ticinese che pur lottando termina i due giri e mezzo in 3'37"62 e raggiunge quota 3318. Per il bronzo Sandra Pfahler (2918) supera all'ultima gara Delia Frison (2850), la migliore nel peso con 11.08 m e nell'alto assieme a Del Ponte a 1.48 m. Ajla risultata la migliore pure sui 100 m in 12"47 dove la neo campionessa ha fermato i cronometri a 13"23.
Eleonora DePutti, impensierita nelle prime due gare, da Céline Vicari ha poi vinto agilmente il pentathlon U16 con 3295 grazie a 10"85 sugli 80 m, 5.05 m nel salto in lungo, un ottimo 11.89 m nel getto del peso 1.46 m nel salto in alto e 3'31"93 sui 1000 m. Al fulmicotone la lotta per l'argento con Sofia Pagnamenta a (2932) ha preceduto la giovane Mia Vetterli (2929) che grazie al 1.46 m nel salto in alto aveva sorpassato la rivale che ha poi ripreso il minimo margine nella prova finale.
Il miglior eptathleta del fine settimana è stato Lucio Romerio che aveva chiuso il sabato con un fantastico 400 m corso in 50"26 tempo che lascia un grande appetito per il 2014. Il giovane di Biasca ha vinto la gara con 4752 punti ottenuti grazie a 11"48 sui 100m. 8.35 m nel peso, 1.73m nell'alto 6.03 m nel lungo e 4'42"58 sui 1500 m. Prova finale che ha regalato l'argento e Roberto Emma (4436) davanti al Stefano Rossetti (4433). Tra gli attivi vittoria per Aaron Dzinaku 4239.
Dominio bellinzonese tra gli U16 dove Alex Mossi della SAB ha vinto con un ottimo 3239 ottenuto due ottime prestazioni nei salti come il 5.78 m nel lungo ed il volo ad 1.71 m nell'alto completati da un 10"13 sugli 80 m, 10.26 m nel getto del peso ed un buon 3'07"99 sui 1000 m. Jonathan Colombini 3087 ha superato in volata debuttante Ananchai Rodoni 3078. Il neocampione Ticinese di salto in alto Matteo Zariatti volato ad 1.77 m ha visto sfumare la medaglia sui 1000 m .
Tra gli U18 il 1000 m finale ha completato scombussolato la classifica regalando a Matteo D'Anna il titolo con 3341 punti davanti a Martino Kick (3323) e Mirko Tamò (3219) e Andrea Maffi (3188). Il neocampione ticinese ha corso i 1000 m in 2'49"71 corso i 100 m in 12"24, 5.65 m e 1.66 m le misure nei salti mentre il peso è atterrato a 8.80 m. Kick ha vinto i due concorsi di salto con 5.91 m e 1.72 m. Maffi con 11.38 m è stato il migliore nel peso. Nel Eptathlon femminile miglior punteggio per la U20 m Janina Kick con 3705 punti all'unica attiva al via Giulia Malacrida 3699 argento invece per Priska Pfammatter 3309 e bronzo per Gloria Guidotti 2285 .
Venerdi 18 ottobre alla palestra di Squash del CSN di Tenero la festa degli atleti celebrerà l'indimenticabile stagione vissuta dall'atletica ticinese per rivivere i momenti salienti e trovare preziose informazioni potete consultare il sito www.ftal.ch.

Stampa

A Tenero la festa dell’atletica ticinese

on . Postato in Stampa

Venerdì 18 ottobre al centro sportivo nazionale di Tenero si festeggiano i giovani del trofeo giovanile, le selezioni nazionali e altri successi della ricca stagione


CST 2

Come consuetudine anche quest'anno la Ftal organizza la tradizionale festa dell'atletica ticinese, invitando tutti, atleti, allenatori, dirigenti e collaboratori del movimento cantonale a Tenero. La serata sarà l'occasione per festeggiare la stagione 2013, in attesa dell'assemblea ordinaria di gennaio, celebrando gli ottimi risultati raggiunti su piste e pedane del Ticino, ma pure e soprattutto in Svizzera e a livello internazionale.
Un'annata che ha per esempio visto la presenza di ben cinque atleti affiliati alle società Ftal alla coppa Europa. Per l'occasione hanno indossato la maglia rossocrociata Adriano Engelhardt, Daniele Angelella, Irene Pusterla, Giovanna Demo e Rebecca Bähni, che quest'anno si è allenata e ha gareggiato per la Virtus di Locarno. Nella marcia come non ricordare la brillante stagione di Laura e Marie Polli (coppa Europa, Giochi Francofonia, campionati mondiali Mosca) e di Alex Flores. Altra selezione quella di Angela Haldimann-Riedo nella corsa in montagna per l'Europeo.
Momenti importanti sono stati gli assoluti di Lucerna, dove Engelhardt ha concesso il bis: dopo l'oro nei cross si è aggiudicato quello sui 5mila metri piani. Sul gradino più alto del podio pure Pusterla e Demo, bronzo per Bähni e Angelella, che per l'occasione ha abbassato una prima volta il primato cantonale dei 400 metri piani. Altri importanti record sono caduti in questo 2013, pensiamo soprattutto a quello sui 3mila metri siepi, grazie ad Adriano Engelhardt che l'ha fatto suo in occasione dei campionati europei U23.
A livello giovanile molte le soddisfazioni ticinesi, con i titoli svizzeri per Angelella, Engelhardt e Simone Gilà ai campionati svizzeri U23 di Regensdorf, dove sono arrivati pure l'argento per Stefano Croci e, tra gli U20, il bronzo di Janina Kick e gli argenti di Andrea Chinotti e Lucio Romerio.
Anche dagli U18 e U16 sono arrivate medaglie svizzere, grazie a Eleonora De Putti, Martina Strano, Alice Tognetti, Rachele D'Ottavio, Aaron Tamburini e Mattia Tajana, in una manifestazione dove hanno brillato pure Ajla Del Ponte con due quarti posti sui 100 e sui 200 metri e Evelyne Dietschi, poi selezionata in nazionale per una prova su strada.
Venerdì a Tenero ci sarà anche la premiazione dei trofei giovanili Ftal, una classifica che premia la presenza alle gare ticinesi e la qualità dei risultati. I premiati: U16 (classifica unica) Eleonora De Putti; U18 corse: Ajla Del Ponte, Alessia Da Silva Salvador, Anina Schaer; U18 salti: Ajla Del Ponte; U18 lanci: Corinna Piffero, Laila Fontana e Martina Arizanov; U20 sprint; Janina Kick; U20 salti: Céline Foresti; U20 lanci: Serena Grassi. Tra i maschi: U16 (classifica unica): Elia Lenti, Matteo Lombardi e Simone Gabutti; U18 corse; Mattia Tajana, Pietro Calamai e Mirko Tamò; U18 salti: Zgraggen e Martino Kick; U18 lanci: Ezio Bonetti, Pascal Rebai e Daniele Pedrazzini; U20 sprint: Lucio Romerio e Luca Calderara.
Appuntamento dunque per venerdì 18 ottobre a partire dalle ore 19.30 presso la palestra squash del centro sportivo nazionale di Tenero. Informazioni e classifiche complete dei trofei giovanili sul sito www.ftal.ch

Stampa

Ajla Del Ponte e Eleonora Putti attese alle gare multiple

on . Postato in Stampa

Chiusura Stagionale allo stadio di Cornaredo

Cornaredo Lugano

L'intensa stagione atletica 2013 chiuderà i battenti nel fine settimana con i campionati Ticinesi di gare multiple organizzati dalla SAL Lugano. Lo stadio di Cornaredo ospiterà una due giorni intensa di atletica con gli atleti che mostreranno la propria polivalenza saltando, lanciando e correndo a caccia delle ultime medaglie. Fino alla categoria U18 si gareggerà su di una giornata nel pentathlon che prevede uno sprint seguito da salto in lungo getto del peso, salto in Alto per poi chiudere con i 1000 m. Le categorie U20 e assoluto si cimenteranno invece sul eptathlon spalmato su due giornate di gare.
Sabato, Ajla Del Ponte, recente splendida protagonista dei campionati Ticinesi assoluti con una tripletta, cercherà un ulteriore titolo nel pentathlon U18, Alice Tognetti che negli ultimi due anni aveva dovuto accontentarsi di due secondi posti nonostante prestazioni magnifiche cercherà invece il primo titolo. Le atlete dell'ASSPO Riva San Vitale della SAM Massagno guidate da Anina Schaer e Delia Frison sapranno contrastare la marcia delle due favorite.
Domenica Tra le U16 la campionessa svizzera indoor e detentrice del titolo Eleonora De Putti punterà al terzo titolo consecutivo di specialità. A contenderle l'oro ci saranno la sua compagna Sofia Pagnamenta, Gaja Sangalli e la giovane figlia d'arte Mia Vetterli.
Sempre domenica tra gll ragazzi difficile cercare i favoriti tra gli U18. ll mezzofondista Pietro Calamai terzo lo scorso anno alle spalle dei fortissimi Luca Bernaschina e Leocard Garbani Nerini che saranno assenti causa un infortunio, ha mostrato un'interessante polivalenza.. Andrea Maffi, Martino Kick così come gli atleti di GAB Bellinzona e USA Ascona cercheranno di lottare il titolo .
Il sabato negli U16 Adrian Rodriguez, Aaron Tamburini, Jonathan Colombini, José Azucena, ed il neocampione ticinese assoluto di Salto in alto Matteo Zariatti saranno tra i principali contendenti al titolo ma le sorprese potrebbero essere molte.
Nelle gare di Eptathlon difficile stilare pronostici ma osserveremo con attenzione le gare dei protagonisti tra cui spicca la neo duplice campionessa ticinese Giulia Malacrida, accompagnata da Janina Kick, Prisca Pfammatter, Lisa Imperatori al femminile e disputeranno il classico eptathlon con 100 m ostacoli, salto in alto, getto del peso e 200m il sabato salto in lungo giavellotto 800 m la domenica. Per gli uomini invece le sette prove saranno 100 m, salto in lungo lancio del giavellotto 400m il primo giorno e getto del peso salto in alto e 1500m . Aaron Dzinaku, Michele Müller, Lucio Romerio e Stefano Rossetti saranno tra gli attesi protagonisti.
Venerdi 18 ottobre alla palestra di Squash del CSN di Tenero la festa degli atleti celebrerà l'indimenticabile stagione vissuta dall'atletica ticinese per rivivere i momenti salienti e trovare preziose informazioni potete consultare il sito www.ftal.ch.