mailMenu
logo small
Stampa

Galà dei Castelli 2017 - Convocati

on . Postato in Comunicati e News

Galà dei Castelli 2017 - Convocati

- I giovani FTAL sulle orme di Powell -

Asafa Powell sarà solo una delle tante stelle che scenderanno in pista per la settima edizione del Galà dei Castelli di Bellinzona. Spazio anche ai giovani FTAL

asat- Manca poco alla settimana edizione del meeting internazionale d'atletica Galà dei Castelli di martedì 18 luglio 2017. Ieri in conferenza stampa a Bellinzona sono state presentate altre discipline in programma e, come ribadito da Beat Magyar: "il Galà non ha solo fatto un ulteriore salto di qualità, è esploso". Parole che il direttore sportivo giustifica con alcuni numeri per spiegare la portata dell'evento: se nel 2016 nelle 12 discipline ci furono 47 medaglie tra Giochi olimpici, Campionati mondiali o europei, nel 2017 le medaglie sono ora 96 e con gli ultimi nomi si arriverà a 100.

Tra i nomi ci sono tutti i migliori svizzeri del momento, a partire da Kariem Hussein, campione europeo di Zurigo e bronzo ad Amsterdam che, come altri, correrà Bellinzona una delle ultime gare prima dei Mondiali di Londra previsti dal 5 agosto. Hussein, vincente nel 2016 al Galà, quest'anno si troverà almeno 4 atleti sulla carta più forti di lui: il giamaicano Hyde (personale di 48''52), lo statunitense Dowing (48''13), Gibson dalle Bahamas (48''17) ma soprattutto Michel Tinsley, lo statunitense argento agli ultimi Giochi e anche ai Mondiali di Mosca del 2013, capace di un 47''70.
Anche per Selina Büchel ci sarà una gara velocissima. La campionessa europea indoor degli 800 e attualmente numero dieci al mondo, dovrà correre sui tempi del suo primato svizzero di 1'57''95 se non vorrà perdere contatto con la testa della gara, che sarà lanciata dalle lepri. A seguire le battistrada ci penserà di certo la keniana Sum, la campionessa del mondo di Mosca e bronzo a Pechino, capace di 1'56''99 con la sua falcata elegante: un bel treno per la Büchel.
Altra stella elvetica del Galà 2017 sarà di certo Lea Sprunger che a inizio stagione ha corso un 300 metri stratosferico (quarto tempo al mondo di sempre) e pochi giorni fa a La-Chaux-de-Fonds ha chiuso i 400 in 51''09, cancellando il record svizzero di "Anitona" Protti che a Losanna 27 anni fa corse in 51''32. Con la Sprunger in gara la campionessa olimpica di Rio nella 4x400, la statunitense Okolo (personale di 49''71).
Il 100 metri prevede invece scintille con il giamaicano Asafa Powell su tutti. Il giamaicano ha già corso 98 volte sotto i 10 secondi, tra cui anche due anni fa al Galà con il nuovo primato dello stadio di 9''87. Chissà che a Bellinzona non possa festeggiare la sua centesima volta sotto i dieci secondi. In pista con lui anche Alex Wilson, svizzero con origini giamaicane.
Al femminile ci sarà la bernese Mujinga Kambundji, in piena preparazione per i Mondiali londinesi. Lei, che detiene il primato nazionale con 11''07, correrà sia le serie sia la finale A, dove se la vedrà con altre cinque ragazze che sanno correre attorno agli 11''. Nella serie B vedremo invece la ticinese Ajla Del Ponte, fresca di record ticinese sui 100 e di record svizzero U23 con la staffetta elvetica 4x100 m.
Per la Svizzera occhi puntati anche su Noemi Zbären, al rientro dopo un anno di infortunio e che a Bellinzona cercherà la forma ideale per i Mondiali, per i quali deve ancora staccare il biglietto (limite 12''58). La sua gara, i 100 ostacoli, saranno ancora una volta di eccelsa qualità: ci sarà la Stowers, prima nel 2015 al Galà e personale di 12''35, la Talay, (12''63 e bronzo di Pechino), Nia Ali (12''48 e argento a Rio) e la Porter (12''51).
Nei 5'000 metri si vorrà correre sotto i 13 minuti, ossia 2'36'' al km. Un ritmo pazzesco che cercheranno di reggerlo degli africani noti al Giro Media Blenio: Muktar Edris, Thomas Longosiwa o Imane Merga ma anche (in parte) la speranza elvetica Julien Wanders, un giovane che ha trascorso diversi periodi in Kenya per cercare di avvicinarsi all'élite della corsa di resistenza. Il suo priamto è di 13'48'', il limite per Londra 13'22''.
Nei concorsi occhi puntati sull'estone Gerd Karter e sulla tedesca Nadien Müller nel disco, lei già argento ai mondiali di Daegu e bronzo ai mondiali di Pechino nonché medaglia d'argento agli europei di Helsinki. Ma la favorita è senz'altro Sandra Perkovic, croata che può vantare due ori olimpici (Londra e Rio), quattro medaglie d'oro agli europei (Barcellona, Helsinki, Zurigo e Amsterdam), un oro ai mondiali di Mosca e un argento ai mondiali di Pechino.
Il meeting, oltre alle 12 discipline del programma internazionale in programma dalle 19.30 (100, 110 ostacoli, 400, 400 h, 800, 5'000, lungo e disco), prevede pure l'antipasto con il pre-meeting di carattere nazionale e poi le prove dei giovani U16 (600 metri) e U18 (100 m) in collaborazione con la federazione cantonale FTAL. Confermata la partecipazione di inclusione andicap Ticino, che porterà almeno otto suoi atleti per un 80 metri coinvolgente, così come il riscaldamento in compagnia per i più piccoli, che possono annunciarsi per i 150 posti disponibili.
Per i 100 metri dei giovani U18 ticinesi organizzati in collaborazione con la FTAL sono stati selezionati sei ragazzi e sei ragazze che animeranno il rettilineo del Comunale pochi attimi prima dell'avvio del meeting internazionale. Per i 600 metri U16 sono invece 28 i selezionati dal commissario tecnico FTAL Luca Romerio e i loro nomi si trovano in fondo all'articolo.

 

Aumentato il budget dell'evento (di cifre non se ne fanno ma si dichiara un indotto economico diretto di 120'000.- nel 2016 a favore della città o del cantone), il Galà ha quindi alzato ulteriormente il livello, forte anche dei suoi sostenitori, a partire da UBS che ha confermato il sostegno per altri due anni aumentando il suo contributo del 50%. Poi ci sono Brico e Helsana e quindi Cetra alimentari, Caseificio del Gottardo, Chicco d'oro e Sanitas Troesch, oltre agli altri indispensabili sostenitori.
Il pubblico potrà apprezzare anche alcune migliorie tecniche che renderanno tutta la serata ancor più coinvolgente. L'obiettivo sono i seimila spettatori che da subito possono assicurarsi un biglietto sugli spalti cliccando su biglietteria.ch oppure in tribuna, dove è facile immaginare che gli ultimi dei 646 posti disponibili vengano presto venduti. Altre informazioni sul Galà 2017 sono sul rinnovato e interattivo portale www.galadeicastelli.ch.

Programma
18.45 pre meeting e gare giovanili
19.30 meeting internazionale: 12 gare (100, 110 ostacoli, 400, 400 h, 800, 5'000, lungo e disco)

 

Qui di seguito trovate la:

Lista convocati FTAL