mailMenu
logo small
Stampa

CT indoor corse e lanci 2017 - Risultati

Petrucciani e Angelella, spettacolo al FEVI

- Il giovane Ricky Petrucciani la spunta su Daniele Angelella nei 60 metri validi per il titolo cantonale indoor; tra le donne tripletta per il SAB, mentre nel peso conferme per De Putti e Stucchi -

asat- La seconda edizione dei Campionati ticinesi assoluti indoor corse e lanci è stata una serata di successo con una bella partecipazione e delle gare appassionanti, soprattutto nella disciplina dei 60 metri, dove non meno di 100 atleti si sono giocati l'accesso alla finale.
Al Fevi di Locarno la finale è stata un bel duello tra due atleti di casa della Virtus che si sono aggiudicati infine oro e argento separati da soli 5 centesimi. Classe 2000 e fresco primatista svizzero U18 sui 400 (nonché recordman ticinese U20), Ricky Petrucciani ha creato una piccola sorpresa correndo a suon di personale la distanza in 6''98, dopo aver corso la qualificazione in 7''15. Alle sue spalle un altro specialista dei 400 della Virtus, il nazionale Daniele Angelella in 7''03. Petrucciani con questo tempo si è avvicinato al record cantonale U20 di 6''93 detenuto da Plinio Giacomini (nel 1986) e da Ivan Rodriguez (nel 2007). Terzo rango per il campione uscente Aaron Dzinaku dell'Atletica Mendrisiotto che in 7''36 ha ottenuto il suo primato stagionale precedendo Eros Candolfi della Virtus, Luca Calderara (ATM) e Hagos Teklemichael (Airolo).
Al femminile, in assenza di Pusterla e soprattutto di Del Ponte, le medaglie se le sono giocate le giovanissime. Il terzetto salito sul podio, tutto del SAB Bellinzona, è infatti composto da due ragazze del 2003 e una del 2001. Molto serrata la finale con quattro ragazze racchiuse in cinque centesimi e vittoria al fotofinish per Bernadette Gervasoni in 8''16, sinonimo anche di primato personale. Secondo rango per la compagna di club Rachele Pasteris in 8''17, lo stesso tempo dell'altra ragazza del SAB presente in questa finale, Maëva Tahou. Scomodo quarto rango in 8''21 invece per Claudia Daniela Mattiello dalla SAL Lugano che ha preceduto Mia Vetterli e Linda Arnaboldi (entrambe dell'USA Ascona).
Nei concorsi Eleonora De Putti (SAM Massagno) si è confermata con il peso da 4 kg, ottenendo la misura di 10.98 metri dopo una serie regolare e precedendo Céline Vicari (USC Capriaschese) che ha solo sfiorato i dieci 10 metri raggiunti poche settimane prima al meeting del Fevi. Terzo rango infine per Sara Tonazzi dell'Atletica Tenero 90 con 9.55 m. Tra gli uomini ha vinto ancora Mauro Stucchi del SAB con la misura di 11.37 metri (boccia di 7,26 Kg), precedendo il polivalente Martino Kick della Sam (10.88 m) e Massimo Spigaglia della Virtus con 9.93 metri. La prova sui 60 ostacoli è andata allo stesso Martino Kick che in 8''80 ha regolato Matteo D'Anna (SA) e Ananchai Rodoni (GAB):
Risultati completi su www.ftal.ch o www.virtus.ch, mentre l'atletica al coperto torna protagonista con tre Campionati svizzeri: 4 e 5 febbraio prove multiple a Macolin, 11 e 12 U16, U18 e U20 a San Gallo e, infine, 18 e 19 gli assoluti a Macolin. Prima, per domenica prossima, spazio però alle corse campestri con i Campionati ticinesi in programma sui prati della Capriasca.
Allegati: immagini gare FEVI Locarno (foto: Virtus Locarno)
asat
Elia Stampanoni