mailMenu
logo small
Stampa

Trittico della velocità indoor 2017-Risultati

Si rivede Irene Pusterla e di nuovo Luca Bernaschina

Irene Pusterla e Luca Bernaschina i più veloci al FEVI


asat- Circa 150 gli atleti impegnati mercoledì sera al Palazzetto FEVI di Locarno dove la locale Virtus ha organizzato il Trittico della velocità. Una buona partecipazione dunque che, oltre alla quantità, s'è distinta anche per una buona qualità. In programma c'erano le prove sui 30 m e 50 m, quasi a introduzione della prova inserita a fine serata sulla distanza più classica, i 60 metri, disciplina in programma anche in occasione dei Campionati europei o mondiali.
Il più rapido sui 60 m è stato Ricky Petrucciani (Virtus Locarno), specialista dei 400 metri piani che in 7''16 ha superato abbastanza nettamente il fresco campione ticinese indoor di alto e asta Luca Bernaschina. Il decatleta dell'ASSPO Riva San Vitale ha infatti chiuso in 7''31 al secondo rango nella prima serie di nove serie, seguito da Misaki Dalessi (USA Ascona) in 7''47. Nella seconda serie vittoria e terzo tempo di serata per Simon Calderari della SFG Chiasso in 7''42, davanti ad Hagos Teklemichael (SFG Airolo, 7''45). Da notare che nel fine settimana, a Zurigo, Stefano Croci dell'Atletica Mendrisiotto ha invece corso la distanza in 7''30.
Anche al femminile molte le atlete al via, con ben undici serie nei 60 metri e il rientro in gara per un nome illustre dell'atletica ticinese, quale Irene Pusterla che sulle pedane del FEVI ha riassaporato la competizione vincendo i 60 metri in 7''81. La specialista del salto in lungo in forza alla Vigor Ligornetto non gareggiava dallo scorso luglio (6.23 m nel lungo a Bulle) e al FEVI è stata l'unica a scendere sotto gli otto secondi, seguita della giovanissima Maëva Tahou del SAB Bellinzona in 8''17 e da Rachele Pasteris pure del SAB in 8''21. Seguono al quarto e quinto rango della serie Giulia Malacrida dell'ASSPO e Bernadette Gervasoni del SAB, ma il secondo tempo femminile di serata è però arrivato dell'ottava serie, con Nadine Calderari della SFG Chiasso a correre la distanza in 8''04.
Nel peso, gara di contorno del Trittico della velocità, migliori lanci per Luca Bernaschina tra gli uomini con la misura di 13.38 metri (7.26 Kg) e della U20 Céline Vicari dell'USC Capriaschese, rientrata da infortunio con un promettente 10.02 metri (4 Kg). Sopra i 12 metri anche Stefano Morandini dell'ASSPO con la boccia da 5 Kg (U16), mentre con i 3 Kg le migliori cose le ha mostrate la U16 Nina Altoni (SFG Airolo) con 11.13 metri. Atleti che rientrano quindi tra i favoriti per i titoli ticinesi indoor della specialità che si assegneranno mercoledì 1 febbraio di nuovo al FEVI di Locarno, dove in programma ci sono i Campionati ticinesi assoluti indoor corse e lanci (60 m, 60 m ostacoli e peso). Risultati completi su www.virtus.ch
asat