mailMenu
logo small
Stampa

270 atleti hanno lottato per i titoli tra la neve

RIEDO ED ENGELHARDT VINCONO IL PRIMO TITOLO TRA I MELI

 
USC Capriaschese e USA Ascona in testa al medagliere con tre titoli ciascuno.

Engelhardt Pom

I 270 partecipanti al cross di Pom, valido come Campionato Ticinese,hanno trascorso una piacevole giornata invernale tra i virgulti dei giovani meli ad alto fusto del frutteto di Capriasca ambiente. La perfetta organizzazione dell'Unione sportiva Capriaschese, con il sostegno di Consulca, Raiffeisen Capriasca Valcolla-Cadro ed il Caseificio del Gottardo, ha preparato idealmente il circuito di 1.5 km, disegnato tra i terrazzamenti innevati. Il fango e la neve non hanno fermato la carica agonistica dei pretendenti alle medaglie.

Adriano Engelhardt ha colto il primo titolo assoluto di specialità dominando il campione uscente Ivan Pongelli ed il vincitore della coppa Ticino Lukas Oehen. Il trio ha subito staccato tutti, progressivamente Adriano ha alzato il ritmo rimanendo solo. Il talento di Ascona è in piena forma per correre da protagonista i campionati svizzeri di cross a Dudingen domenica prossima.
Angela Riedo Haldimann ha pure festeggiato il suo primo oro nel cross, l'atleta della Vigor ha staccato tutte le rivali. Tamara Winkler ha dovuto accontentarsi dell'argento precedendo di un soffio Manuela Falconi (SFG Biasca) campionessa ticinese nelle W35 e la sua vice Jeannette Bragagnolo. Le medaglie di bronzo sono andate a Stefania Lupatini e Leila Mros-Bigolin. Ottima prova anche per l'orientista dei quadri nazionali Elena Roos.
Evelyne Dietschi (SAL) reduce da un primato nazionale indoor ha vinto agevolmente il titolo nelle U18. Antonella Lardi, seconda, ha provato sorprendere la favorita, ma ha rischiato di farsi sorprendere dalla coppia USC. Flavie Roncoroni con un finale decisamente devastante ha soffiato la medaglia alla compagna di allenamenti Johanna Kress. 
Nelle U16 titolo per Alizée Pittet (USA), Nora Ranzoni ha superato in un concitato finale Emma Lucchina, al gradito rientro dopo una lunga pausa.
Tobia Pezzati (ATM) ha dominato la gara degli U18, sul podio Michele Lardi, che sta ritrovando la migliore sensazione, e Piero Lorenzini.
Nelle U20 Chiara Rezzonico ha vinto agevolmente la gara, la medaglia d'argento è andata ad Agata Bulloni. Lucia Croci dopo il brillante campionato svizzero indoor ha strappato la medaglia di bronzo a Charlotte Kress.
Tra i pari età maschili doppietta dei padroni di casa con Luca Botti e Jonathan Besomi.
Negli U16 Matteo Cartolano (FGM) ha allungato sul finale staccando Alessandro Valentini. Luiz Corti ha vinto la medaglia di bronzo.
Nel cross corto Marco Maffongelli (Vigor), ha respinto la partenza garibaldina di Elia Stampanoni. Roberto Simone primo in coppa ha dovuto accontentarsi del bronzo.
Jonathan Stampanoni (USC) ha vinto il titolo M40 davanti a Massimo Maggioni e Ralf Mureddu. Negli M50 oro per Mauro Verdone (USA) le altre medaglie sono andate a Nicola Ramelli, e Claudio Brusorio. Nelle W45 vittoria per Usci Ranzoni (Virtus) davanti a Patrizia Pagnoncelli e Paola Engelhardt.
Negli M60 oro per Fabrizio Moghini (USC) davanti a Mario Maffongelli e Pietro Tosca.
Nelle gare introduttive degli U14 e più giovani vittorie per Giorgia Merlani, Rachele Botti, Ettore Poroli e Leandro Kick . Il medagliere della giornata è capeggiato da USC e USA con tre titoli seguiti da Vigor e SAL con due titoli. La prossima settimana il Ticino saprà brillare ai campionati svizzeri di Dudingen.
 
Leonida Stampanoni