mailMenu
logo small
Stampa

Europei di corsa in montagna 2016

Dominio Italiano - Delorenzi diciottesimo

- lest - La pioggia battente non ha rovinato la festa della corsa in montagna preparata dagli organizzatori italiani. I padroni di casa hanno festeggiato 3 titoli ed un totale di 10 medaglie nell'edizione 2016 dei campionati europei di corsa in montagna ad Arco di Trento. Sulle rive del lago di Garda lungo un tracciato di 4.5 km con 250m di dislivello che alternava sapientemente saliscendi, tratti di natura e suggestivi passaggi tra le strette viuzze e un magico passaggio nelle torre Renghera ha regalato delle gare intense e spettacolari con gli atleti azzurri sempre protagonisti.


Due giri per 8.54 in programma per gli U20: titolo per il turco Ferhat Bozkurt che in 39.00 ha dominato dal primo all'ultimo metro incredibile volata per l'italiano Davide Magnini che ha letterlamente aspirato negli ultimi 50 m il turco Goksul. Il portacolori del US Capriaschese Roberto Delorenzi autore di una prova in crescendo ha chiuso al diciottesimo rango in 43'39. Risultato incoraggiante che lo prepara per le prossime sfide internazionali come i mondiali di Skyrunning in abruzzo a fine mese ed i prossimi campionati del mondo di corsa in montagna in Bulgaria a settembre.
Nella gara elite sui 12.31 km dominio italiano e storia commovente con la doppietta dei gemelli Martin e Bernard Dematteis che hanno dominato la gara a piacimento. Sul finale Bernard regala il titolo al gemello reduce da un grave problema personale. Italia che, con Cesare Maestri (5) e Xavier Chevrier (7),vince pure il venticinquesimo titolo a squadre con un buon 5 rango per la Svizzera. Ottimo l'ottavo posto del rossocrociato Christian Mathys, ed il 14 di Daniel Lustenberger. In rimonta la gara di David Schneider (22) mentre ha ceduto Alexander Jodidio (37).
Nella gara femminile 8.54 km di cavalcata solitaria per Emily Collinge davanti alle italiane Alice Gaggi e Sara Bottarelli che si assicurano pure l'oro per nazioni con Valentina Belotti ed Antonella Confortola. Tra le U20 titolo per la ceca Michaela Stranska davanti all'italiana Giulia Zanne ed alla brittanica Heidi Davis.