mailMenu
logo small
Stampa

I giovani atleti inseguono la grande finale al Letzigrund

UBS KIDS CUP LA FESTA DELL'ATLETICA GIOVANILE

I giovani atleti inseguono la grande finale al Letzigrund nel'latmosfera del WELTKLASSE 

A Bellinzona eliminatoria del popolare progetto giovanile lancia la stagione atletica ticinese
ubs kids cup banner

 

Domenica a Bellinzona la SAB organizzerà un'eliminatoria della UBS KIDS CUP 2013, Swiss Athletics in collaborazione con la grande banca ha rilanciato il progetto giovanile per scovare i giovani talenti e diffondere la regina degli sport olimpici. Il triathlon composto da 60m, salto in lungo e lancio della pallina è il veicolo ideale per attirare i ragazzi e promuovere nel contempo i campionati Europei di Atletica Leggera Zürich 2014.
 
Le gare al comunale cominceranno alle 14.00 e per tutto il pomeriggio ci sarà aria di festa, ma ci saranno pure i più ambiziosi che punteranno a strappare un risultato che gli permetta di presenziare alla finale cantonale del 15 giugno ancora al comunale di Bellinzona. A metà giugno si ritroveranno i migliori 25 atleti di ogni anno tra il 1998 ed il 2005, per il vincitore ci sarà il biglietto per la finale nazionale del 31 agosto al Letzigrund di Zürich intriso dell'atmosfera del mitico Weltklasse.
 
Il Ticino, con una media 5500 ragazzi che hanno partecipato ogni anno alle prove di qualifica, è uno dei centri nevralgici del grande successo della KIDS CUP a livello numerico la partecipazione a sud delle Alpi negli prime due edizioni è stata stratosferico registrando cifre paragonabili ai cantoni di Zurigo e Berna. 
Abbinato alla UBS KIDS CUP c’è anche il progetto i campioni del Weltklasse vengono ad allenarsi con te, che grazie alla folta partecipazione dei giovani Ticinese ed al grande lavoro della FTAL, ha anche una tappa ticinese, infatti il 28 agosto a Mendrisio alcuni grandi campioni che gareggeranno al Weltklasse dirigeranno un allenamento per una sessantina di ragazzi. Per partecipare bisogna iscriversi sul sito www. http://www.ubs-kidscup.ch/it.html.
 
Leonida Stampanoni