mailMenu
logo small
Stampa

Campionati Ticinesi indoor 2016 - Risultati

Gian Vetterli, ed è subito doppietta

- Oro in lungo e alto per Gian Vetterli alla prima edizione dei Campionati ticinesi indoor FTAL; gli altri scudetti a Céline Vicari (lungo), Mia Vetterli (alto), Martino Kick e Nina Arzner (asta) -

asat – La prima edizione dei Campionati ticinesi indoor si è trasformata in una rassegna giovanile, con praticamente tutti i partecipanti largamente al di sotto dei vent'anni. Una situazione di cui ne ha approfittato Gian Vetterli, classe 2000, che si è messo al collo due medaglie d'oro, nel lungo e nell'alto. Il giovane dell'USA Ascona ha superato l'asticella a 1,86 metri, precedendo nella classifica Matteo Zariatti dell'ASSPO Riva San Vitale (1,76 m) e Matteo Dozio dell'USA (1,74 m).
Ancor più netta la vittoria di Gian Vetterli nel lungo, dove con la misura di 6,57 ha preceduto Simone Gabutti (SFG Airolo, 5,57 m) e Patrick Kirchlechner (USA, 5,51 m).
Molto serrata invece la gara nel lungo femminile con le prime tre ticinesi racchiuse in sei centimetri. Il titolo é infine andato all'USC Capriasca, grazie a Céline Vicari che con 4,90 metri è risultata la terza della giornata alle spalle delle italiane Challancin e Zanetta, ma ha saputo rintuzzare i salti di Gea Bernasconi (ASSPO), quarta e seconda ticinese con 4,87 m. Bronzo per Nina Altoni di Airolo con 4,84 m.
Nell'asta Gian Vetterli si è dovuto accontentare del quinto rango (3° ticinese con 3,70 m) nella gara vinta da Martino Kick della SAM Massagno, l'unico capace di superare i 4,10 m al primo tentativo. Alle sue spalle due italiani e poi il secondo ticinese, il capriaschese Simone Tattarletti con 3,70 m.
Al femminile di nuovo Vetterli in testa, grazie alla gemella Mia che si è imposta nell'alto donne con la misura di 1,45 metri. Argento e bronzo rispettivamente a Linda Arnaboldi (USA) e Silvia Biacchi (FG Malcantone), entrambe con 1,40 m.
Dominio italiano infine nell'asta femminile con Giorgia Vania a salire fino a 4 metri, mentre per il Ticino la vittoria è andata a Nina Arzner (Virtus) con 2,30 m.
Intanto, a Aigle, in occasione dei Campionati romandi, Ajla Del Ponte (USA Ascona) ha corso sabato sui 50 metri, correndo a due riprese (serie e finale) la distanza in 6"60, sinonimo di primato personale. La gara è andata a Sarah Atcho in 6''53, mentre il primato ticinese è di 6''43 e risale al 2007 (Giorgia Candiani).
La stagione al coperto prosegue domani sera (mercoledì 20 gennaio) con il meeting al palazzetto Fevi per organizzazione della locale Virtus Locarno. In programma getto del peso, 30, 50 e 60 metri a partire dalle ore 19.00. In febbraio (mercoledì 3), spazio invece alla seconda giornata dei Campionati ticinesi indoor, quando di nuovo al FEVI si assegneranno gli scudetti su 60 m, 60 m ostacoli e peso.
asat