mailMenu
logo small
Stampa

CT Olimpionica a Tesserete - Risultati

Di nuovo Virtus, di nuovo GAB

- A Tesserete i ragazzi della Virtus e le ragazze del GAB si sono aggiudicati i titoli di Olimpionica nell'ambito di un riuscito meeting capriaschese -

asat- La settima edizione del meeting capriaschese, per la prima volta disputato di sabato, è stato premiato da un bel pomeriggio che ha permesso a Virtus Locarno in campo maschile e GAB Bellinzona in campo femminile di riappropriarsi dei titoli di Campioni ticinesi di olimpionica. Le sempre belle ed emozionanti staffette (800-400-200-100 metri) sono state come negli ultimi cinque anni il clou della manifestazione, riproposta presso l'Arena sportiva di Capriasca dalla locale USC.

Le ragazze del GAB sono tornate a vincere a distanza di tre anni grazie a un giovane quartetto: Giulia Marzano è stata brava a rimanere in scia della battistrada Antonella Lardi (SAM) sugli 800 e così Sabrina Innocenti ha poi potuto fare la differenza sui 400 per lanciare verso il successo Marika Buletti (200) e Susan Singh-Badwal (100) in 4'02''21. Alle spalle del GAB è rinvenuta bene anche la SAL (vincitori nel 2014) che con Cecilia Galli Conforto, Claudia Daniela Mattiello, Nadine Bonvin e Roberta Mazzotta hanno chiuso in 4'05''45, lasciando a poco più di tre secondi la SAM che con la Lardi ha pure schierato un giovane quartetto formato da Eleonora De Putti, Sofia e Guendalina Pagnamenta. A seguire USC, Virtus e Atletica Mendrisiotto.
Anche tra i maschi, a parte qualche eccezione, tutti giovanissimi gli staffettisti. Dopo un avvio tattico, il finale della prima frazione sugli 800 ha delineato i possibili pretendenti al podio: Virtus (con Piero Lorenzini) e GAB (con Simone Roberto) hanno lanciato i due quattrocentometristi con un lieve margine. Daniele Angelella, secondo logica, ha fatto la differenza sull'ostacolista Mattia Tajana e così la società locarnese, completata da Mirko Berri e Ricky Petrucciani, si è riappropriata del titolo (dopo tre anni di egemonia GAB) in 3'23''47, non lontana dal proprio primato dello stadio di 3'22''54 stabilito nel 2011. I bellinzonesi, con Mirko Tamò e Ananchai Rodoni hanno chiuso secondi in 3'26''44, mentre più staccata la SAM (3'35''33), con Michele Lardi, Filippo Moggi, Martino Kick e Andrea Banfi che ha salvato il terzo rango dal dirompente rientro dell'Atletica Mendrisiotto (3'35''47). A seguire Virtus 2, GAB 2, Virtus 3, USA Ascona, USC e ATM 2.
In programma vi era pure il concorso del peso che ha visto imporsi Mauro Stucchi del SAB Bellinzona tra gli uomini (11,41 metri) davanti a Aaron Dzinaku dell'ATM pure lui sopra gli 11 metri con la boccia da 7,26 kg. Tra le donne (4 kg) vittoria per l'atleta di casa Céline Vicari con 10.45 m.
Bella la gara sui 1'500 metri con la vittoria in volata dell'italiano Enrico Borghie di (CUS Torino) in 4'25''70 davanti a Giordano Montanari (Lecco) e Elia Stampanoni (USC). Sui 200 metri i più veloci sono stati Aaron Dzinaku (ATM) in 22''79 i e Rachele D'Ottavio (SFGC) in 26''46, mentre nel lungo le migliori misure sono arrivate da Alice Tognetti (SFG Chiasso) con 4,77 m davanti alla U16 Giada Battain (USC) con 4,70 e, tra gli uomini, dal giovane U18 Elia Lenti dell'Atletica Tenero 90 con 5,81 metri.
Mercoledì si torna di nuovo in pista, stavolta al Comunale di Bellinzona, dove si svolgerà il meeting serale organizzato dal GAB. In programma, a partire dalle ore 19:15, corse su 100, 100 e 110 ostacoli, 400, 800 uomini e 1'500 donne, peso. Dettagli su gab-bellinzona.ch o www.ftal.ch.
Risultati giovani (validi per il trofeo giovanile FTAL). Lungo U16: 1° Hagos Teklemichael (SFGA), 1° Giada Battain (USC); peso U16: 1° Eric Silva (USC), 1° Ravna Berner (AT90); 600 m U16: 1° Angelo Melera (GAB), 1° Amman Lea (Thalwil), 2° Janet Silva (USC); peso U18: 1° Jacopo Giuliani (USA), 1° Sara Tonazzi (AT90).