mailMenu
logo small
Stampa

Swiss Meeting - Nottwil

Conferme di Tajana anche a Nottwil

 

- Il giovane del GAB ha abbassato di nuovo il personale sui 400 ostacoli, incoraggiante rientro per Engelhardt sui 1'500m -

asat - Noemi Zbären è stata la protagonista dello Swiss meeting di Nottwil. Sulle rive del lago di Sempach la bernese ha corso di nuovo al di sotto dei 13 secondi i 100 ostacoli, fermando i cronometri a 12''94 nelle qualifiche e a 12''91 nelle finali, ossia a soli 6 centesimi dal primato personale fissato tre giorni prima a Thun. Sulle piste del Centro svizzero per paraplegici, la ventunenne dello SK Langnau ha così confermato il limite di qualificazione per i Mondiali 2015 di Pechino e per i Giochi 2016 di Rio, candidandosi così come grande favorita per gli imminenti Campionati europei U23 (Tallin, 9-12 luglio) dove sarà la capofila della delegazione elvetica (23 i selezionati).


La squadra U20 svizzera volerà invece a Eskilstuna (Svezia) dal 16 al 19 luglio con ben tre ticinesi: Evelyne Dietschi sui 5mila metri, Ajla Del Ponte sui 200 metri (e forse anche nella staffetta) e Mattia Tajana sui 400 ostacoli. Quest'ultimo è sceso in pista a Nottwil per un ulteriore prova di avvicinamento e, come accaduto sin da inizio stagione, ha dato chiari segnali positivi. Con il tempo di 53''37 il pupillo di Fiorenzo Marchesi ha limato ulteriori centesimi al personale ottenuto a fine maggio a Zofingen (53''52), confermando così la qualifica per la rassegna U20 in Svezia. Il diciannovenne ha chiuso al quarto rango la prova, con lo stesso tempo degli zurighesi Fausto Santini e Dany Brand, coetaneo che sarà con lui nella trasferta nordica. Il tempo di 53''37 lo colloca pure al quarto rango delle liste stagionali elvetiche assolute, alle spalle di Santini, Andreas Ritz e di un certo Kariem Hussein (48''76).
Sui 400 metri piani, Lucio Romerio (SFG Biasca) ha chiuso la prova in 50''69 dopo aver già corso in 49''56 a Losanna il 14 giugno. Sul doppio giro di pista Pietro Calamai (SAM Massagno) in 2'00''92 non è stavolta riuscito a scendere sotto i due minuti, dopo il personale colto a Chiasso in 1'58''31.
Sui 1'500 metri è invece tornato in pista Adriano Engelhardt (USA Ascona) che, seppur ancora lontano dalla condizione migliore, è già stato capace di rimanere al di sotto dei 4 minuti sulla disciplina, inserendosi così tra Roberto Simone (GAB) e Lukas Oehen (Frecce Gialle), gli altri ticinesi quest'anno sotto questa soglia.
Ha ritrovato la pista amica anche Tamara Winkler del GAB che, dopo due uscite nel cantone, è andata a vincere la seconda serie del meeting di Nottwil in 2'17''58. Prossimo appuntamento con l'atletica in Ticino è per il 21 luglio con il Galà dei Castelli, ma per tutti ci saranno altri interessanti meeting Oltralpe (La-Chaux-de Fonds, Losanna, Lucerna) e nella vicina Italia per mettersi in evidenza.

asat