mailMenu
logo small
Stampa

Campionati Ticinesi Assoluti 2014 - Risultati

I migliori fanno incetta di titoli

- Sei atleti si aggiudicano 16 dei 29 titoli assoluti. Angelella domina come pronostico dai 100 ai 400, in evidenza gli U20 Del Ponte e Bernaschina, tripletta anche per Monterosso nei lanci -

-asat- I Campionati ticinesi assoluti di atletica leggera, in programma sabato e domenica hanno offerto due intensi e pomeriggi sportivi al Comunale di Bellinzona.

I pronostici sono stati rispettati e, a parte l'assenza di Irene Pusterla per lieve infortunio, quasi tutti gli altri protagonisti del 2014 hanno fatto incetta di titoli e medaglie. In sei si sono messi al collo 16 titoli, dimostrando a tratti il loro strapotere che li ha catapultati sulla breccia internazionale.
Protagonista è stato ancora una volta Daniele Angelella della Virtus Locarno che pure ai microfoni della Rsi ha espresso soddisfazione per aver difeso il suo "triplete" su 100, 200 e 400 metri. Prestazioni condite da ottimi tempi, considerando la fine della stagione: 10''92 sui 100 davanti a Stefano Croci (At Mendrisiotto) e Luca Bernaschina (Asspo Riva San Vitale), 22''44 sui 200 davanti a Lucio Romerio (Sfg Biasca), secondo pure sui 400 e campione U20.
Luca Bernaschinaè stato il vero mattatore della due giorni organizzata dal Gab con il sostegno di Banca Stato, Swica, Tensol Rail, Mancini & Marti, Grossi Sport. Il decatleta, oltre al bronzo sui 100 (e oro U20), si è cimentato in sei discipline: nel lungo ha vinto il duello con Grégory Bianchi (Sfg Chiasso) con un ultimo balzo a 7,20 metri, sui 110 ostacoli ha dominato in 15'07'' e anche nel peso ha vinto il titolo assoluto e U20 con 12,82 metri. La serie prosegue con gli argenti nell'asta (3,60 m), alle spalle del giovane Martino Kick (Sam Massagno, 3,90 m), e nell'asta con 1,95 m alle spalle di uno straordinario Leocard Garbani Nerini (Virtus) che, con 2,06 metri è salito a soli tre centimetri dal primato ticinese U20. Un record detenuto da Patrick Vetterli, che saltò 2.09 metri nel 1980 a Roosendal (Olanda). Tra le donne, in assenza di Giovanna Demo o Beatrice Lundmark, le medaglie se le sono giocate le giovani con la vittoria per l'Usc Carpiascese grazie a Flavie Roncoroni (1.50 m), già terza sui 1'500 metri alle spalle di Antonella Lardi (Sam) e Jeannette Bragagnolo.
Tra le donne Ajla Del Ponte (Usa Ascona) ha eguagliato Angelella ripetendo pure lei la tripletta su 100-200 e asta (sei ori per lei essendo ancora U20). Alle spalle dell'inarrivabile studentessa liceale (12''35, 25''06 e 3,20 metri i suoi risultati vincenti) si sono inserite Carlotta Ulmer (Frecce Gialle) e Claudia Daniela Mattiello (Sal Lugano), nell'ordine in entrambe le prove di velocità.
Un'altra tripletta è arrivata dal settore dei lanci per mano di Nadine Monterosso della Virtus Locarno, capace di aggiudicarsi giavellotto (35,05 metri), disco (34,27 m) e martello (32,91 m). Virtus in evidenza pure nei lanci maschili con Fabiano Spigaglia (disco) e Diego Bettoni (martello), mentre il peso è andato all'Asspo con Martina Maroni-Mariotti.
Il mezzofondo ha risentito un po' della concomitanza con la StraLugano, ma i 5mila hanno avuto due degni vincitori: Ivan Pongelli del Gab in 15'38''50 (assoluto) e l'orientista Tobia Pezzati dell'At Mendrisiotto in 15'56''13 (U20). Tra le donne ottima cavalcata solitaria per Emma Lucchina (Vigor) sugli 800 in 2'15''50, mentre tra i maschi due volate hanno deciso le medaglie: vittorie del Gab per opera di Roberto Simone (1'500 m) e Alex Lunghi (800 m) davanti a Marco Maffongelli (Vigor), due volte argento. Lunghi si è poi ripetuto sui "suoi" 400 ostacoli, centrando la doppietta, come ha fatto su 400 e lungo anche Giulia Malacrida dell'Asspo, società che si è aggiudicata anche il triplo con Riccardo Dautaj e Sofia Giudici. Qui trovate tutti i risultati.


I Campioni ticinesi assoluti e U20 del fine settimana


Sabato
100m: Daniele Angelella (Virtus) e Ajla Del Punte (Usa, pure U20); U20: Luca Bernaschina (Asspo)
400m: Daniele Angelella (Virtus) e Giulia Malacrida (Asspo); U20 Mirko Tamò e Sabrina Innocenti (entrambi 1500 m: Roberto Simone (Gab) e Antonella Lardi (Sam, pure U20); U20: Piero Lorenzini (Virtus)
Gab)
Alto: Leocard Garbani Nerini (Virtus, pure U20) e Flavie Roncoroni (Usc, pure U20);
Triplo: Riccardo Dautaj e Sofia Giudici (entrambi Asspo); U20: Andrea Chinotti (Asspo) e Alice Tognetti (Sfg Chiasso)
Martello: Diego Bettoni e Nadine Monterosso; U20: Emanuele Rizzi e Martina Strano (tutti Virtus)
Peso: Luca Bernaschina (Asspo, pure U20) e Martina Maroni-Mariotti (Asspo); U20: Delia Frison (Asspo)

Domenica
200m: Daniele Angelella (Virtus) e Ajla Del Punte (Usa, pure U20); U20: Luca Calderara (Atm)
800m: Alex Lunghi (Gab) e Emma Lucchina (Vigor, pure U20); U20: Piero Lorenzini (Virtus)
5'000m: Ivan Pongelli (Gab); U20: Tobia Pezzati (Atm).
110mH: Luca Bernaschina (Asspo, pure U20). Titolo femminile non assegnato
400mH: Alex Lunghi; U20: Mattia Tajana (tutti Gab)
Lungo: Luca Bernaschina (pure U20) e Giulia Malacrida (tutti Asspo); U20: Mia Vetterli (Usa)
Asta: Martino Kick (Sam, pure U20) e Ajla Del Punte (Usa, pure U20)
Disco: Fabiano Spigaglia (pure U20) e Nadine Monterosso (tutti Virtus); U20: Corinna Piffero (AT 90)
Giavellotto: Nadine Monterosso (Virtus); U20: Céline Vicari (Usc). Titolo maschile non assegnato