mailMenu
logo small
Stampa

Il Ticino è terzo in una bella ArgeAlp 2014

Arge_Alp_2014.jpg

Gruppo compatto e diversi acuti individuali: terzo rango per la selezione Ticino all'incontro Arge Alp di Landquart

– La selezione Ticino di atletica ha strappato un ottimo terzo rango all'incontro-scontro delle rappresentative dell'arco alpino Arge Alp.

Sulle piste e pedane di Landquart, con 219 punti, i ragazzi condotti abilmente da Francesco Bernasconi e Cristina Pezzati si sono inseriti alle spalle dell'imprendibile Bayern (245) e a sette punti dal Trentino (226). In tutte le 26 discipline il Ticino ha saputo raccogliere punti, essenziali per il terzo rango conquistato dopo due giorni di intensa atletica. Complimenti dunque a tutti i 24 atleti, giovani e meno giovani, scesi in pista nei Grigioni e che solo nel finale hanno scavalcato l'Alto Adige, quarto con 210 punti.
Le staffette conclusive hanno infatti permesso il sorpasso: vittorie per i maschi sia nella 4x100 sia nella 4x400 metri, dove Daniele Angelella ha portato come da pronostico il suo contributo, dopo aver vinto già i 200 metri con un buon crono di 21''81. Le vittorie individuali sono state complessivamente cinque: Luca Bernaschina, secondo sui 110 ostacoli, si è assicurato il lungo con un buon 7,13 metri, mentre l'altra Nazionale U20, Ajla Del Ponte, si è assicurata un'ulteriore prestigiosa doppietta (dopo quella agli Svizzeri U20), centrando la vittoria sui 100 metri (sabato) in 12''18 e sui 200 (domenica) in 25''29, prima di dare il contributo nella staffetta 4x100 per un buon terzo rango.
La quinta vittoria per la selezione rossoblù è opera di Giovanna Demo che ha dovuto faticare per assicurarsi la vittoria nel salto in alto con la misura di 1,71 metri, contro 1,68 di Carina Dörr del Tirolo.
Sul podio, terze, sono salite pure Emma Lucchina sugli 800 metri e Rachele D'Ottavio sui 400 metri: la prima ha chiuso a ritmo di personale in 2'16''62, mentre la seconda ha corso il giro di pista in 60''22. Buono anche il quarto rango di Jeannette Bragagnolo sui 3mila metri (10'24''88).

 

Tra gli uomini secondo rango in voltata per Roberto Simone sugli 800 metri, in un finale concitato con i primi quattro racchiusi in pochi metri. Secondo pure Alex Lunghi sui 400 ostacoli (54''94), mentre sui 400 piani Lucio Romerio si è inserito al terzo rango in 51''30.
Gli altri protagonisti della positiva trasferta: Stefano Croci, Carlotta Ulmer, Sofia Pagnamenta, Giulia Malacrida, Elia Stampanoni, Antonella Lardi, Mattia Tajana, Fabiano Spigaglia, Nadine Monterosso, Céline Vicari, Martino Kick, Federica Ciulla, Lisa Imperatori e Aaron Dzinaku. Completano la graduatoria il Tirolo, San Gallo, Grigioni e Voralberg, nell'ordine dal quinto all'ottavo rango. Assenti invece Lombardia e Salisburgo.

asat