mailMenu
logo small
Stampa

Evelyne Dietschi da record sulla pista di casa

A Lugano primato ticinese U20 per Evelyne Dietschi sui 2'000 metri

- Mercoledì sera a Cornaredo per il meeting della Sal era annunciato un primato ticinese U20 e così è stato. Sull'insolita e non olimpica distanza dei 2mila metri l'atleta di casa Evelyne Dietschi ha corso in 6'31''51, migliorando il proprio personale del 2013 di circa 3 secondi. La diciottenne di Paradiso ha così confermato la sua ottima annata che le ha già dato diverse soddisfazioni, come il titolo svizzero U20 di cross, la convocazione con la Nazionale e poi una serie di primati ticinesi U20: dal miglio ai 5mila, passando dai 10 km su strada.
Nei 2mila metri al maschile vittoria facile per Marco Maffongelli della Vigor Ligornetto, mentre sui 100 metri hanno primeggiato gli italiani. Il decatleta U20 Luca Bernaschina (Asspo Riva San Vitale) è risultato terzo e miglior ticinese con 11''19, prima di correre i 200 metri in 22''58, alle spalle di Stefano Croci (Atletica Mendrisiotto), primo in 22''43.
Il giovane francese di Cannes Philip Lanmon (classe 1996) si è invece imposto sui 600 metri, davanti a Lucio Romerio (1'22''28), specialista dei 400 metri. Scarsa la presenza sui 110 ostacoli U18, con Ananchai Rodoni del Gab Bellinzona primo in 15''54.
Tra le donne, nei 100 metri vinti dalla bresciana Guglielmi, Claudia Daniela Mattiello (Sal) è stata seconda in 12''40 (primato stagionale). Secondo rango anche sui 200 metri (25''42 e primato personale) alle spalle della lituana Serksniene (LC Zurigo), prima in 23''53. Terzo tempo per Giulia Malcarida (Asspo) in 26''02 e incoraggiante 12''60 sui 100di Carlotta Ulmer (Frecce Gialle Malcantone), da poco rientrata alle gare. Frecce Gialle agli onori sui 600 metri con la giovanissima Aline Bloch (classe 1999) che in 1'42''20 si è lasciata alle spalle altre U16: Elena Canonica (Sal) e Ilaria Arini (Gab).

Sabato scorso Locarno, si è invece svolto un meeting dei lanci organizzato dalla locale Virtus Locarno, con alcuni atleti italiani a rinfoltire lo scarno lotto di partecipanti. Tra i ticinesi citiamo Agata Stocker (Virtus) nel martello U18 e Sara Tonazzi (Atletica Tenero 90) nel disco U18. Delia Frison della Sam Massagno ha vinto il disco U18, mentre Nadine Monterosso (Virtus) entrambe le discipline tra le attive. Nel settore maschile Emanuele Rizzi (Virtus) è secondo nel martello U18, così come Andrea Rek delle Frecce Gialle nel disco U18. Gli atleti di casa hanno dominato gli U20, vincendo il martello con Massimo Spigaglia (34,89 metri) e il disco con Fabiano Spigaglia (38,98 metri). L'unico ticinese over20 al via, Mauro Stucchi del Sab Bellinzona, si è imposto nel disco da 2 kg con 31,46 metri.

asat