mailMenu
logo small
Stampa

Irene Pusterla vola a 6,65m

Ottimi risultati al 19° Gran Premio del Mendrisiotto

- Anche quest'anno il Gran Premio del Mendrisiotto, meeting d'atletica leggera giunto alla diciannovesima edizione organizzato dalla VIGOR Ligornetto e sostenuto dal Garage Nuova Tre Antenne di Mendrisio, non ha tradito le aspettative e ha richiamato a Chiasso un gran numero di atleti pronti ad affrontare l'ultimo scorcio di stagione agonistica. Se da una parte la presenza di forti atleti della vicina penisola è ormai assodata, d'altro canto nel corso delle ultime edizioni si è potuta riscontrare anche una positiva tendenza all'aumento del numero di partecipazioni di atleti elvetici provenienti da oltre Gottardo.

I massimi acuti della serata sono arrivati dalla pedana del salto in lungo e portano la firma dei pluricampioni svizzeri Irene Pusterla (VIGOR Ligornetto) e Yves Zellweger (KTV Altstätten), entrambi alla prima gara dopo la partecipazione (molto sfortunata per Irene) agli europei di Zurigo 2014. Sulla pedana di casa Irene Pusterla ha inanellato un'ottima serie di salti culminata a 6,65m, nuova miglior misura stagionale elvetica, prestazione che va a confermare il suo eccellente stato attuale di forma e che la dà grande slancio per affrontare al meglio la gara internazionale del Welklasse Zuerich di cui è testimonial. Dal canto suo Yves Zellweger ha pure proposto un'ottima serie di salti, culminata alla seconda prova con la misura di 7,67m.

Tra i risultati di rilievo della serata sono da annoverare anche l'ottimo riscontro cronometrico di 11"65 ottenuto dalla nazionale italiana Martina Giovannetti (Forestale) sui 100m, che ha preceduto Ajla Del Ponte dell'USA Ascona (12"09), e la prestazione del sciaffusano Marco Kern sui 3000m, chiusi in 8'20"85 (terza miglior prestazione dell'anno in Svizzera).

Anche diversi atleti ticinesi hanno trovato a Chiasso le condizioni perfette per la loro gara. Con 12"47 sui 100m Claudia Mattiello (SAL) stabilisce il proprio record stagionale, alle sue spalle Carlotta Ulmer (FG Malcantone) conferma il suo 12"75 attuale, entrambe hanno poi corso anche i 200m rispettivamente in 25"68 e 26"45. Nelle gare di mezzofondo si sono distinte sugli 800m Antonella Lardi (SAM) ed Emma Lucchina (VIGOR), che hanno concluso il doppio giro di pista, nonostante un avvio piuttosto cauto, rispettivamente in 2'18"04 e 2'19"04: tempi che dovranno necessariamente essere migliorati se vorranno centrare la finale ai campionati svizzeri di categoria; sui 1500m la miglior ticinese è invece stata Jeannette Bragagnolo (SAB Bellinzona) con 4'54"97.
Assenti i più qualificati, in campo maschile il ticinese più veloce sui 100m è stato Aaron Dzinaku (Atl. Mendrisiotto) che ha corso in 11"28 centrando la finale vinta dall'italiano Anceschi in 10'74, e ha poi stabilito anche il risultato di 23"00 sui 200m. Nella appassionante prova di mezzofondo veloce degli 800m vinta dal tedesco Lonmon in 1'51"76, sulla scia degli atleti d'oltralpe Marco Maffongelli (VIGOR Ligornetto) ha stabilito il proprio primato personale in 1'54"67, seguito da Alex Lunghi (GAB) con 1'56"43.
Nelle discipline tecniche del salto triplo e del giavellotto femminile, la vittoria è andata a due atlete ticinesi. Alice Tognetti (SFG Chiasso), che potrà ben figurare ai prossimi campionati svizzeri, ha ottenuto un miglior triplo balzo di 11,10m, mentre Cristina Marzullo (VIGOR Ligornetto) ha scagliato il giavellotto a 24,10m. In campo maschile, Nicolò Barra (USA Ascona) si è aggiudicato la gara del giavellotto, con un miglior lancio di 47,68m.
I risultati completi sono consultabili su www.vigorligornetto.ch

Manuela Maffongelli,
resp. comunicazione
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.vigorligornetto.ch