mailMenu
logo small
Stampa

Meeting C Biasca - Risultati

Angelella veloce, Bernaschina polivalente

Nell'alto rientro di Beatrice Lundmark e vittoria per Giovanna Demo

asat - Si è svolto sabato scorso al Vallone di Biasca per organizzazione della locale Società federale ginnastica, un meeting atletico d'importanza cantonale, con l'inserimento di alcuni atleti provenienti dalla vicina Italia.


Scorrendo i risultati salta all'occhio la presenza di Luca Bernaschina in ben cinque discipline. L'atleta dell'Asspo Riva San Vitale ha ribadito la sua polivalenza, imponendosi tra gli U20 nell'asta (3.90 metri), nella disciplina prediletta del lungo con un ottimo 7.23 m, nei 110 ostacoli (14''91), nel peso da 6 kg (13,81 m) e con il secondo rango nel disco da 1.75 kg (44.72 metri alle spalle dell'italiano Petazzi).
Nella velocità è invece emerso il talento di Daniele Angelella della Virtus Locarno. Lo specialista dei 400 metri piani ha fatto suo il giro di pista in 48''11, assicurandosi la vittoria anche sui 100 metri in 11''07, davanti a Stefano Croci dell'Atletica Mendrisiotto (11''18).
Nell'alto il migliore è risultato l'over 60 Thomas Zacharias dell'Usa Ascona, mentre nel peso (7.25 Kg) si è distinto l'over 35 Mauro Stucchi del Sab Bellinzona con 11.07 metri. Nel giavellotto invece vittoria per l'atleta di casa Stefano Rossetti con la bella misura di 50.17 metri, mentre nel disco (2 Kg) vittoria per Fabiano Spigaglia della Virtus Locarno (35.58 metri).
Tra le donne Ajla Del Ponte (Usa Ascona) si è confermata veloce sui 100 metri, cogliendo il miglior crono di giornata in 12''25, davanti a Giulia Malacrida (Asspo) che si è da parte sua imposta sui 400 metri in 60''69.
Sugli 800 metri vittoria della giovane U18 Ilaria Arini del Gab Bellinzona in 2'27''69, mentre Delia Frison della Sam ha vinto il peso con 10.29 metri (4 Kg).
Nel disco il duello Virtus Locarno è andato a Nadine Monterosso, prima con 33.32 metri davanti a Serena Grassi. Il salto in alto ha visto il gradito ritorno in pedana di Beatrice Lundmark. L'esperta atleta del Gab è rientrata alle competizioni dopo oltre un anno di stop forzato per infortunio (rottura ligamenti ai Nazionali indoor del 2013) ed è subito salita a 1.70 metri. Con lei in pista anche l'ex collega di club Giovanna Demo, ora in forza al Lc Zurigo, che in piena corsa per l'europeo di Zurigo ha superato all'esordio stagionale la quota di 1.82 metri. Già sabato prossimo a Lugano ci sarà per lei un'altra possibilità per avvicinare l'ambiziosa ma fattibile misura di 1.90 metri, sinonimo di qualifica per l'europeo di agosto. Appuntamento a Cornaredo per il meeting di atletica della Sam Massagno (www.ftal.ch).