mailMenu
logo small
Stampa

Una bella festa per i master a Bellinzona

Buona riuscita per il meeting internazionale master di Bellinzona


Comunale Bellinzona

Tante discipline, tanta gente e un clima sportivo gioioso sono stati il giusto corollario per il 14° meeting internazionale master della città di Bellinzona, organizzato in modo impeccabile dalla locale Sab. Alla giornata atletica hanno presenziato sportivi tra i trenta e gli ottant’anni, provenienti dalla vicina Italia, dalla Germania, dal Belgio e soprattutto d’Oltralpe, dato che quest’anno il consueto meeting era pure valido per l’assegnazione dei titoli master. Pochi purtroppo i ticinesi, che si sono comunque difesi egregiamente cogliendo diverse medaglie d’oro e molte soddisfazioni personali.
Sugli ostacoli abbiamo rivisto in pista Monica Pellegrinelli del Gab, prima sugli 80 W45 con 12’’09, mentre Alberto Brunelli (pure Gab) ha colto il secondo rango tra gli M40 sui 110 in 16’’09, dopo aver corso anche i 100 metri in 12’’17.
Bella e affollata la prova dei 5mila metri, con un buon drappello ticinese agli avamposti e su tutti Davide Gambonini (Gab), secondo in 17’30’’88. Alle sue spalle netto miglioramento per Jeannette Bragagnolo del Sab che in 17’39’’04 ha preceduto Manuela Falconi (Sfg Biasca) in 17’55’’93. Patrizia Pagnoncelli (Sab) si è imposta tra le donne 45 in 20’30’’, mentre Maria Soldini (Usc Capriaschese) tra le W60 in 23’09’’.
Belli anche gli ottocento metri, animati da un giovane terzetto ticinese che ha concluso racchiuso in pochi secondi: la neo master (W30) Stefania Barloggio-Lupatini (Vis Nova) si è imposta in 2’24’’02, davanti a Loredana Rossi-Nocelli (Sab) e Rosalba Rossi-Vassali (Gab) appaiate in 2’24’’43. Sui 1'500 metri Elia Stampanoni (Usc) si è arreso solamente all’italiano Affabile concludendo in 4’23’’20, mentre non è sfuggita la vittoria a André Englehardt dell’Usa Ascona nell’asta (2,80 m) e nell’alto (1.49) tra gli M50.
Nei lanci si è distinto Mauro Stucchi del Sab con un terzo e un quarto rango nel disco (33.46) e nel peso (10.61) tra gli M35. Sul giro di pista si sono difesi ancora una volta egregiamente sia Paolo Greifenberger dell’Asspo in 61’’35, sia Marialuisa Quirici del Gab in 67’’37.
A inizio giornata una ventina di marciatori si erano già lanciati sulla pista per i 5mila metri, dove il luganese Paolo Ghirlanda (Sal), si è inserito in terza posizione alle spalle di due italiani in 26’08’’21. Quinto assoluto Roby Ponzio (M65) del Gab in 27’12’’
Una citazione infine per Ernesto Minopoli di Novara che, alla bella età di 80 anni, ha corso gli 80 metri ostacoli (altezza di 68.6 centimetri) in 18’’31. Tutti i risultati su www.ftal.ch, mentre in Germania, in occasione dei Campionati europei militari, Adriano Engelhardt ha corso i 5mila metri in 14’20’’85 ottenendo il quarto rango. Considerando lo sviluppo tattico della corsa, ulteriori miglioramenti sono sicuramente alla portata dell’asconese.