Titolo nazionale M60 per Gaetano Genovese

L’atleta del RCB vince nella Mezza Maratona. Buone prestazioni anche al Meeting Internazionale Master di Bellinzona

Il giorno seguente aver ospitato il secondo Grand Prix FTAL della stagione, il Comunale di Bellinzona ha accolto domenica il Meeting Internazionale Master Città di Bellinzona, giunto alla 19ª edizione. Dedicato agli atleti sopra i trent’anni, la manifestazione accoglie però molti over cinquanta o anche più, ad immagine dell’italiano Corvetti che all’età di 87 anni è sceso in pista in tre occasioni, correndo sui 400, 800 e 1’500 metri. Oppure il quasi coetaneo novarese Minopoli che, classe 1933, ha partecipato nel salto con l’asta, peso e giavellotto. Sono stati loro alcuni dei protagonisti della giornata proposta dalla locale SAB, dove molti sono partecipanti provenivano dall’Italia, Germania e d’oltre Gottardo. Per esempio Pino Pilotto, lucernese classe 1952 che da anni si cimenta nelle discipline tecniche e che a Bellinzona ha gareggiato praticamente tutto il giorno, impegnato nell’alto, lungo, triplo, peso, disco e giavellotto, oltre che su 100 e 200 metri.

Al via nelle varie prove anche alcuni ticinesi che hanno saputo ben difendersi, ottenendo podi e vittorie in questo contesto master e internazionale. Nei 100 metri buon 12’’81 per Alex Brechbühl del GA Bellinzona (M40), che ha poi lanciato anche 33.81 metri con il disco (3° M40), vicino ai 34.55 m di Mauro Stucchi della SAB, giunto secondo. I due si sono trovati in pedana anche nel giavellotto, con 32.41 per Stucchi (2°) e 29.04 per Brechbühl (4°), così come nel peso con 10.02 e rispettivamente 9.89 metri.

Molte le vittorie italiane anche nel mezzofondo, dove Paolo Graifemberg dell’ASSPO (M55) ha colto il quarto rango in 2’37’’57 sugli 800 metri, mentre nei 1’500 vittoria per Elia Stampanoni dell’USC (M40) con il tempo di 4’29’’21. Sui 5’000 metri, validi anche per il Campionato Svizzero di categoria, vittoria e titolo per Rosalba Rossi (W35) delle Frecce Gialle Malcantone in 19’02’’59, tallonata da Jeannette Bragagnolo della SAB (1° rango W45), che ha chiuso in 19’04’’81. La gara è stata vinta da Michele Marchetti, pure delle Frecce Gialle. Nella marcia, secondo rango alle spalle dell’italiano Giani per Roby Ponzio del GAB (M70), che ha chiuso la prova in un eccellente 28’50’’93, aggiudicandosi così anche l’ennesimo titolo svizzero. Nella stessa gara Waldo Ponzio, classe 1944 e pure del GAB, ha chiuso in 37’59’’17.

Sempre nell’ambito master, in occasione dei Campionati Svizzeri di Mezza Maratona disputati a Uster, oro tra gli uomini M60 per Gateano Genovese del RCB che ha chiuso i 21.095 km in 1h23’54’’, mentre Maria Soldini dell’USC correndo in 1h56’10’’ ha vinto l’argento tra le donne W65. A livello assoluto, i titoli sono andati a Fabian Kuert (LV Langenthal) in 1h8’43’ e alla triatleta Nicola Spirig (LC Zurigo) in 1h16’30’’. Archiviati il Grand Prix e le gare master, domenica prossima si torna in pista al Comunale per i Campionati ticinesi giovanili.

Redazione FTAL

Scroll to top