Campionati Svizzeri U20 e U23: a Winterthur a caccia delle medaglie nazionali

Lo scorso anno allo Stadion Schachen di Aarau, in occasione dei Campionati Svizzeri U20 e U23, le atlete e gli atleti ticinesi avevano raccolto un bottino di ben dodici medaglie, tra cui la doppietta di Ajla Del Ponte (US Ascona) su 100 e 200 metri e gli ori di Ricky Petrucciani (LC Zürich, 100 m), Mattia Tajana (GA Bellinzona, 400 mH) e Filippo Moggi che, vestendo ancora la canotta della SA Massagno, conquistava il titolo sui 400 metri. L’edizione 2019 dei Campionati, che si svolgeranno sabato e domenica presso lo stadio Deutweg di Winterthur, sarà orfana della plurimedagliata Ajla Del Ponte e dell’ostacolista Mattia Tajana, quest’anno entrambi fuori categoria, ma il Ticino è pronto a schierare un altro agguerrito gruppo di atleti tra i quali spiccano in particolare i nomi di Gian Vetterli (US Ascona), dei due atleti LC Zürich Ricky Petrucciani e Filippo Moggi, del lanciatore della VIRTUS Locarno Emanuele Rizzi e dell’ostacolista del GA Bellinzona Alessio Guidon.

Vetterli si presenta da favorito nelle discipline del lancio del peso e del disco, dove già lo scorso anno aveva ben figurato guadagnandosi un argento e un bronzo e firmando i suoi record personali in entrambe le discipline. Moggi, campione svizzero U20 uscente e al primo anno di categoria U23, dovrà dare il meglio di sé per resistere alla forte concorrenza del vicecampione svizzero assoluto Charles Devantay e degli altri inseguitori. Petrucciani, ancora U20, sarà invece al via dei 100 e 200 metri dove, partendo da favorito, cercherà la doppietta che lo scorso anno gli era sfuggita, dovendosi accontentare dell’oro dei 100 metri e dell’argento dei 200 metri. Nel concorso del lancio del martello U23, ottima seconda misura di accredito per Emanuele Rizzi, altro candidato per una medaglia, così come Alessio Guidon, che nei 400 metri ostacoli U20 cercherà di emulare il buon comportamento messo in atto dal compagno di squadra Mattia Tajana negli scorsi anni. Concrete possibilità di salire sul podio non sono da escludere per Martino Kick (SA Massagno) nel salto in alto, Johnny Proietto (VIRTUS Locarno) nel triplo, Mara Moser (GA Bellinzona) negli 800 metri e Dave Derigo (GA Bellinzona) sui 5000 metri.

Se questi sono i nomi dei protagonisti attesi nel weekend zurighese, non sono da dimenticare nemmeno gli atleti che potranno sorprendere conquistando posizioni di rilievo e finali di categoria. In particolare sono da segnalare: Tommaso Marani e Sebghatullah Ismail (SA Lugano) nei 1500 metri, Matteo D’Anna (US Ascona) sui 400 metri ostacoli, Simon Calderari (SFG Chiasso) sui 100 metri, Ettore Poroli (US Ascona) nel salto in alto, Emma Lucchina (VIGOR Ligornetto) sui 1500 metri, Rachele Pasteris (SA Bellinzona) sui 100 e 200 metri, Mia Vetterli (US Ascona) sui 100 metri ostacoli e Gillian Ferrari (GA Bellinzona) nel lancio del disco.

Redazione FTAL

Scroll to top