Bronzo per Ricky Petrucciani agli Europei U20 in Svezia

Ticinesi protagonisti con la maglia rossocrociata agli Europei U20 appena conclusi in Svezia: bronzo per Petrucciani sui 400 metri e nono rango per la Piffaretti nel lungo

Si sono chiusi nel fine settimana i campionati continentali per la categoria U20, disputatisi a Boras, in Svezia, dove la delegazione svizzera ha ottenuto un ottimo risultato d’assieme con ben 11 medaglie, tra cui spiccano i tre ori ottenuti da Delia Sclabas (1’500 metri), Simon Wieland (giavellotto) e Stefan Ehammer (decathlon). Nella folta delegazione elvetica, con 35 ragazzi, erano presenti anche i due ticinesi Emma Piffaretti (US Ascona) e Ricky Petrucciani (LC Zurigo).

Quest’ultimo, partito per la Scandinavia con chiare ambizioni di medaglia, ha saputo ottenere un brillante terzo rango sui 400 metri nella finale dominata dall’italiano Scotti con il tempo di 45’’85. Petrucciani, dopo essersi agevolmente qualificato per la finale di sabato con il tempo di 46’’88, ha dovuto lottare fino all’ultimo centimetro per riuscire a salire sul podio. Il secondo classificato è stato l’iberico Erta in 46’’24, mentre il quarto è stato il ceco Krsek in 46’’36: tra i due s’è inserito come detto l’onsernonese in forza al LC Zurigo, che ha chiuso in 46’’34. Il ticinese ha così confermato gli ottimi livelli raggiunti quest’anno, quando a fine giugno a La Chaux-de-Fonds aveva frantumato il proprio precedente personale correndo il giro di pista in 46’’31.

L’altra ticinese in gara a Boras era l’ancora U18 Emma Piffaretti dell’US Ascona, che è approdata a questi Campionati Europei U20 forte della misura di 6.40 metri nel salto in lungo ottenuta in stagione. L’avventura svedese per lei era iniziata con un buon 24’’37 metri sui 200 metri, che non le aveva però permesso di accedere alle semifinali. Sabato, la giovane dell’US Ascona aveva poi raggiunto una brillante qualificazione alla finale del salto in lungo, ottenendo con 6.29 metri la quarta misura delle atlete in gara. All’atto conclusivo del giorno seguente, la Piffaretti ha registrato un 6.06 metri che non le ha permesso di accedere agli ultimi tre salti di finale, risultando al 9° rango della gara vinta dall’italiana Iapichino con il risultato di 6.58 metri.

L’atletica in Ticino torna il 16 agosto con il meeting lanci a Locarno e il giorno seguente con un meeting serale a Lugano, mentre a livello svizzero spiccano le date del 3 agosto (meeting Citius a Berna) e soprattutto del 23 e 24 agosto a Basilea, per i Campionati Svizzeri Assoluti.

 

Elia Stampanoni, foto LCZ

Scroll to top