Ori, argenti e primati svizzeri per i ticinesi in nazionale

Ticinesi protagonisti con la maglia rossocrociata alle Universiadi di Napoli e agli Europei U23, con Ajla Del Ponte e Filippo Moggi; da giovedì al via gli Europei U20 con Petrucciani e Piffaretti.

Elia Stampanoni

Si sono chiusi nel fine settimana le Universiadi e i Campionati Europei U23, mentre da giovedì scatteranno i Campionati continentali per la categoria U20. In tutti questi appuntamenti anche l’atletica ticinese è stata e sarà ben rappresenta nelle selezioni rossocrociate, con un totale di cinque atleti.

Alle Universiadi di Napoli, la velocista dell’US Ascona Ajla Del Ponte è stata protagonista sia a livello individuale sia nella staffetta 4×100 metri. Sui 100 metri ha colto un preziosissimo argento, prima medaglia individuale a livello internazionale, correndo la finale in 11’”33, a un solo centesimo dalla vincitrice Dutee Chand. Qualche giorno dopo, la Del Ponte è stata protagonista con le compagne di staffetta Salomé Kora, Sarah Atcho e Samantha Dagry, vincendo l’oro in 43’’72 nella 4×100 metri e confermando così la vittoria ottenuta nel 2017 a Taipei. Meno fortunata invece la trasferta per il decatleta Luca Bernaschina dell’ASSPO Riva San Vitale, costretto ad abbandonare la gara dopo quattro prove.

Ai Campionati Europei U23 disputati a Gävle, in Svezia, era invece presente Filippo Moggi, ragazzo cresciuto nella SA Massagno e ora in forza al LC Zurigo. Nelle serie di qualificazione della 4×400 metri, la compagine composta da Moggi, Vincent Notz, Ryan Wyss e Charles Devantay correndo in 3’08″59 si è guadagnata l’accesso alla finale di domenica, stabilendo anche il primato svizzero U23. Il quartetto ha migliorato il precedente limite di 3’09″48 ottenuto nel 2017 a Tampere dallo stesso Moggi con William Reais, Julien Bonvin e Ricky Petrucciani. Nella finale di domenica Notz, Wyss, Devantay e Moggi (in seconda frazione) hanno poi chiuso al 5° rango in 3’10″46. Moggi ha corso anche i 400 metri individuali il giovedì, chiudendo in 48″65 (28° tempo).

Altri due ticinesi saranno invece impegnati da giovedì ai Campionati Europei della categoria U20, che si disputano pure in Svezia, a Boras. Per l’occasione Swiss Athletics ha selezionato una squadra composta da 35 atleti, di cui 9 ragazzi e ben 26 ragazze. Da sottolineare la presenza di Delia Sclabas e dell’onsernonese Ricky Petrucciani, ambedue già selezionati anche con la nazionale maggiore. Petrucciani (LC Zurigo) rientra tra i favoriti sui 400 metri, dove in stagione ha migliorato il primato ticinese assoluto e quello svizzero U20 correndo in 46″31, che è anche il miglior tempo dell’anno a livello europeo per la categoria U20. Le eliminatorie e le semifinali sono in programma il 18 e 19 luglio, seguite dalla finale il giorno seguente, sabato 20 luglio. L’altra ticinese selezionata è Emma Piffaretti dell’US Ascona, ragazza ancora U18 che con la misura di 6.40 metri ottenuta in stagione risulta al sesto rango delle liste stagionali di categoria a livello europeo e che è quindi attesa per la finale in programma domenica (qualificazioni il sabato). È pure annunciata sui 200 metri, con le serie già venerdì.

Scroll to top