Spitzenleichtathletik: Petrucciani vola sui 200 metri

Leonida Stampanoni, foto LCZ

Martedì, nella serata che ha regalato la medaglia d’argento alle Universiadi ad Ajla del Ponte sui 100, all’Allmend di Lucerna la 33ª edizione di Spitzenleichtathletik, pur regalando gare avvincenti, non ha goduto delle condizioni ideali per esaltare le prestazioni degli atleti. Lo spettacolo non è certo mancato, ma non si sono ripetute le prestazioni superlative degli ultimi anni. Tra le poche luci svizzere, segnaliamo il 7’43″62 con cui Julien Wanders ha chiuso al terzo posto i 3’000, sfiorando il primato svizzero di Markus Ryffel. Ottime notizie però per la piccola delegazione ticinese presente: Ricky Petrucciani si sta avvicinando alla grande ai Campionati Europei U20 di Böras, che si terranno la prossima settimana. Infatti, il velocista onsernonese in forza al LCZ inserito nel programma principale sui 200 ha ottenuto un ottimo 21″34, nonostante il forte vento contrario, a soli 15 centesimi dal suo primato ticinese. Buono il comportamento anche dei tre giovani atleti al via sui 1’000 metri: Giulian Guidon ha corso in 2’56″62 nella gara vinta in 2’36” da Louis Louw Beer, mentre tra le ragazze Audrey Werro ha vinto in 2’59”, Giulia Salvadé ha corso in  3’12″19 e la sorella Sara ha siglato il personale in 3’15″40.

Dopo la splendido secondo posto ottenuto sui 100 metri, Ajla Del Ponte nel fine settimana proverà la medaglia anche nella staffetta 4×100 alle Universiadi di Napoli. L’atletica giovanile europea si trasferisce invece in Svezia giovedì: a Gävle partiranno i Campionati Europei U23 dove ci sarà Filippo Moggi al via sui 400 e nella 4×400, mentre dalla prossima settimana Ricky Petrucciani ed Emma Piffaretti saranno in lizza per i Campionati Europei U20 in programma a Böras.

Scroll to top