Athletissima: al via Petrucciani, Del Ponte e i giovani crossisti

Leonida Stampanoni

Athletissima, che venerdì alla Pontaise accoglierà il meglio dell’atletica mondiale, potrebbe essere l’occasione per lanciare definitivamente la stagione 2019 per l’atletica svizzera, che solo domenica a La Chaux-de-Fonds, grazie al doppio primato svizzero di Alex Wilson, ha visto i primi fuochi d’artificio di una stagione che sarà comunque ancora molto lunga. In Ticino invece, i giovani hanno già piazzato diversi exploit: su tutti, i due primati nazionali U20 siglati da Emma Piffaretti e Ricky Petrucciani. Il duo, assieme a Filippo Moggi, porterà il Ticino ai Campionati Europei U20. Sulla magica pista della Pontaise, sarà proprio Petrucciani ad aprire la prima prova svizzera di Diamond League. Il feeling tra i quartermilers ticinesi e l’anello di Lausanne è forte: negli ultimi due anni, Ricky e Daniele Angelella correndo in 46”88 avevano stabilito il primato ticinese. Giovedì sera, i più golosi potrebbero anche sognare il primo 400 in 45 secondi per un atleta ticinese. Ajla Del Ponte chiuderà invece il meeting assieme alla staffetta 4×100 che nell’ultimo lustro è stata il fiore all’occhiello di Swiss Athletics. La nostra finalista dei Mondiali indoor sarà in pista anche sui 100 metri, subito dopo Ricky.

Tradizionale la presenza degli U18 ticinesi nei 1’500 m che Swiss Athletics offre come occasione ai giovani crossisti. Zoe Ranzoni, grande protagonista della primavera con costanti e decisi miglioramenti, lo scorso anno dettò la corsa e finì terza. Il suo compito sarà molto arduo, visto il picco raggiunto nel 2019 dalle specialiste svizzere. Un posto sulla linea di partenza se lo era guadagnato anche la nazionale di triathlon Letizia Martinelli, costretta alla rinuncia per una collisione di calendario. Filippo Balestra sarà al via tra i ragazzi e potrà certamente migliorarsi e gustarsi appieno la magia di Athletissima.

Numerosa la delegazione svizzera nel programma principale. Julien Wanders, al via in un 5’000 metri stellare, potrebbe cancellare dall’albo dei primati il leggendario 13’07”54 che nel 1984 a Los Angeles valse l’argento olimpico a Markus Ryffel, poi ci  saranno i velocisti Alex Wilson – al via con un trio di fenomeni come Noah Lyles, Divine Oduburu e Michael Norman –, Mujinga Kambunji e Sarah Atcho. Tris sugli 800 m con Selina Büchel, Delia Sclabas e Lore Hoffmann all’attacco della barriera dei 2 minuti. Tra gli ostacolisti, sarà presente Jason Joseph in buona forma sui 110 ostacoli, mentre sul giro di pista non può mancare la campionessa europea Léa Sprunger; al maschile, tris con Kariem Hussein, Danny Brand e Alain Hervé Mfkompa. Giovedì sera nell’asta femminile in centro città ci saranno invece Angelica Moser e la neomamma Nicole Büchler.

Scroll to top