Petrucciani in formato europeo

Nuovo primato ticinese assoluto, svizzero U20 e primo posto nella graduatoria europea dell’anno U20 per Ricky Petrucciani sui 400 metri – Ajla Del Ponte in 11″29 sui 100 metri

Elia Stampanoni, foto LCZ

Grande prova di Ricky Petrucciani domenica, nel corso del rinomato meeting di La Chaux-de-Fonds, dove si è ulteriormente migliorato sui 400 metri piani. L’atleta della Valle Onsernone, trasferitosi dal 2018 a Zurigo dove corre per l’LCZ, ha frantumato il suo precedente personale di 46″88, che era anche primato ticinese assoluto congiuntamente a Daniele Angella. Correndo il giro di pista in 46″31, Ricky ha così festeggiato al meglio il suo 19° compleanno, migliorando nel contempo anche il già suo primato svizzero U20 e issandosi addirittura in vetta alla graduatoria stagionale europea della disciplina a livello junior. A La Chaux-de-Fonds è stato preceduto solo da Charles Devantay di Bulle, che ha chiuso in 46″21, mentre nella seconda serie Filippo Moggi, pure LCZ, ha tagliato il traguardo in 48″24.

Sempre nell’ambito del meeting internazionale Résisprint, buona prova anche per Ajla Del Ponte dell’US Ascona sui 100 metri, dove ha stabilito il suo miglior tempo stagionale con un netto miglioramento fino a 11″29. Un tempo non lontano dal personale di 11″21, ottenuto proprio a La Chaux-de-Fonds nel 2018, e a soli cinque centesimi dal limite di 11″24 richiesto per i Mondiali di Doha di fine settembre. Sui 200 metri, la Del Ponte ha corso in 23″59.

Nella cittadina del cantone di Neuchâtel ha gareggiato pure Mattia Tajana, impegnato sui 400 ostacoli, prova che ha visto il Campione Europeo del 2014 Kariem Hussein tornare a correre sotto i 50 secondi. Lo studente del GA Bellinzona ha invece chiuso al secondo rango la quarta serie, fermando i cronometri a 51″84.

Sabato si correva invece lo Swiss Meeting di Nottwil, dove si sono messe in evidenza le giovani mezzofondiste Zoe Ranzoni e Cecilia Conforto Galli sugli 800 metri. L’ancora U18 della VIRTUS Locarno ha chiuso al secondo rango con il personale di 2’14″07, mentre la U23 della SA Lugano ha chiuso quarta in un serratissimo finale in 2’14″25, stabilendo pure lei il personale nella gara vinta dalla U16 Lilly Nägeli di Uster in 2’12″84. Nella seconda serie, personale pure per Ilaria Arini della SAB in 2’20″42. Tra gli uomini, secondo rango per Mirko Tamò nella seconda serie in 1’57″14, mentre Tommaso Marani della SAL ha sfiorato la barriera dei due minuti e l’U18 Daniele Romelli della VIGOR Ligornetto ha centrato il personale in 2’02″56. Sui 200 metri, 22″43 per Julian Rüfenacht del GAB, seguito dal compagno di club Leandro Broccucci in 23″45, mentre sui 1’500 metri Emma Lucchina della Vigor ha colto il personale in 4’39″46.

Scroll to top