Locarno-Lido

Una calda serata di atletica a Locarno

Ultimo meeting ticinese prima dell’estate, con alcuni personali e belle prestazioni

Elia Stampanoni

Temperature oltre i 30 gradi e solo sul finale di serata una leggera brezza hanno fatto da contesto al meeting serale organizzato mercoledì allo Stadio del Lido di Locarno dalla SA Massagno, in collaborazione con la locale Virtus. Diverse le gare e i concorsi in programma, a partire dai 100 metri che hanno visto imporsi il lucernese Eric De Groot in 11’’12 davanti all’U18 Mattia Schenk (Frecce Gialle Malcantone), che ha chiuso in 11’’36. Terzo rango per Johnny Proietto della Virtus in 11’’62. Sulla doppia distanza di fine serata, con vento contrario di 1.5 m/s, s’è imposto Julian Rüfenacht del GA Bellinzona in 22’’61, davanti a Proietto (23’’24) e a Leandro Broccucci (GAB), che ha stabilito il suo personale con 23’’35. Personale anche per Nicola Fumagalli (GAB), vincitore della seconda serie in 23’’46.

Tra le donne, vittoria sui 100 metri per la U16 Desirèe Regazzoni (FGM) che ha chiuso in 12’’94 davanti a Roberta Mazzotta della SAL (13’’20) e a Chiara Bandoni dell’Atletica Mendrisiotto (13’’53). Sui 200 metri vittoria italiana in 25’’27 con Giulia Guglielmi dell’Atletica Brescia, che ha preceduto la Mazzotta in 26’’66, la bergamasca Neumann e Sabrina Innocenti del GAB (26’’90).

Nel disco, altro bel risultato per l’U18 Anthony De la Paz della Virtus, che ha vinto con l’attrezzo da 1.50 kg ottenendo il nuovo personale di 40.27 metri e precedendo il compagno di club Giona Erdmann (35.03 metri). Anche l’U16 Elias Hadu si è ancora migliorato, scagliando il disco da 1 kg a 53.84 metri e consolidando così la leadership nazionale. Tra i grandi (disco da 2 Kg), 32.31 metri per Alex Brechbühl del GAB, mentre al femminile la compagna di club Gillian Ferrari ha vinto tra le U20 con il disco da 1 Kg, ottenendo la misura di 33.15 metri. Tra le U16, invece, 33.90 metri per Mia Schaufelberger della Virtus.

Nel martello, vittoria per Emanuele Rizzi della Virtus tra gli attivi con 41.08 metri, mentre tra gli U16 (4 Kg) s’è ripetuto Elias Hadu con il personale e miglior misura a livello svizzero del 2019 di 41.66 metri, precedendo di pochi centimetri il compagno di club Simone Vigani (41.39 m, personale). Tra gli U18 (5 Kg), alle spalle di Lars Wolfisberg di Sarnen con 50.96 metri, Giona Erdmann ha ottenuto la bella misura di 40.86 metri. Tra le ragazze, 38.67 metri per Mia Schaufelberger con il martello da 3 Kg.

Sui 1’500 metri, primo rango per Tommaso Marani della SAL in 4’05’’44, tallonato dal compagno di club Ismail Sebghatullah (4’06’’46). Intensa la volata per il terzo rango tra Roberto Delorenzi dell’USC Capriaschese (4’10’’27, personale) che con un bel finale l’ha spuntata per 24 centesimi sul rientrante Roberto Simone del GAB. Sul giro di pista doppietta GAB con Mirko Tamò in 51’’52 davanti a Elia Bizzozero in 52’’56, seguiti dall’U18 Daniel Barta della SAM in 53’’14, mentre tra le donne Cecilia Conforto Galli della SAL è rimasta comodamente sotto il minuto con 58’’65, precedendo Ilaria Arini della SAB che ha centrato il personale di 60’’21.

Nel lungo vittorie per la U16 Giulia Pozzi della SA Massagno con 4.75 metri e per Matteo Borri della SA Lugano, pure lui U16, con il personale di 6.12 metri. Nel salto con l’asta s’è invece distinto l’U18 Luka Djordjevic della Virtus con 3.60, preceduto dal decatleta Luca Bernaschina dell’ASSPO Riva San Vitale (4.40 metri), che parteciperà nel decathlon in occasione delle imminenti Universiadi che si disputeranno a Napoli (atletica dall’8 all’11 luglio), per le quali è stato selezionato congiuntamente a Ajla Del Ponte (100 metri e 4×100 metri).

Scroll to top