Un bel 1º maggio a Lugano

Buona la partecipazione e primi incoraggianti risultati al meeting d’apertura di Cornaredo

Elia Stampanoni

Il meeting di apertura del 1° maggio a Lugano ha attirato a Cornaredo una folta partecipazione. Le variopinte maglie delle diverse società ticinesi, ma non solo, hanno animato e colorato piste e pedane in un bel pomeriggio baciato dal sole e da temperature piacevoli. Diverse le discipline in programma.

Sui 100 metri Tessa Tedeschi della SFG Airolo ha chiuso quarta la prima serie in 12’’79, migliore tra le ticinesi davanti a Desirèe Regazzoni delle Frecce Gialle Malcantone in 12’’83, Mia Vetterli dell’US Ascona in 12’’87 e Roberta Mazzotta della SA Lugano in 12’’96. Tra gli uomini 11″18 dell’italiano Ceriani e 6° rango per Hagos Teklemichael della SFG Airolo in 11’’66, mentre nella seconda serie ottimo 11’’52 e personale per l’U18 Mattia Schenk delle FG Malcantone.

Si è corso anche sui 150 m, dove si è imposta Rachele Pasteris della SA Bellinzona in 19’’08, precedendo la compagna di club Maëva Tahou in 19’’41, lo stesso tempo fatto segnare da Renée Facchinetti dell’US Ascona nella quinta serie. Tra gli uomini, vittoria italiana e 17’’12 di Christian Reboldi della SAB, 17’’37 di Stefano Croci dell’Atletica Mendrisiotto e 17’’53 di Nicola Fumagalli del GA Bellinzona.

I 600 metri hanno proposto diverse serie entusiasmanti e al femminile le prime cinque sono rimaste sotto 1’40’’. Vittoria di Cecilia Galli Conforto della SAL in un ottimo 1’35’’77, solo dodici centesimi davanti a Mara Moser del GAB. Terza Zoe Ranzoni della VIRTUS Locarno in 1’37’’62, che ha preceduto Emma Lucchina della VIGOR Ligornetto e Ilaria Arini della SAB. Tra gli uomini, lotta serata alle spalle dell’italiano Keita, primo in 1’18’’82: secondo rango per Silvo Barandun (Virtus) in 1’22’’19, terzo per Pedro Rafael Peixoto (ATM) in 1’22’’58, quarto per Marco Maffongelli (Vigor) e quinto per Mirko Tamò (GAB). Nel miglio (1’609 metri) vittoria in solitaria per l’italiano Marzetta in 4’19’’09, seguito dal folto gruppo dei ticinesi con Tommaso Marani della SAL terzo in 4’29’’16 e, quarto, Enea Ratti del GA Dongio in 4’33’’37. Tra le donne vittoria agevole per Agata Bulloni del GAD Dongio in 5’49’’35.

Nel lungo maschile l’italiano Santuz è atterrato oltre i sette metri aggiudicandosi la prova, mentre quarto s’è inserito Patrick Kirchlechner dell’USA con 5.94 metri. Tra le donne, invece, vittoria ticinese con Mia Vetterli dell’US Ascona che ha centrato il personale con 5.49 metri, precedendo la confederata Raffi e l’italiana Zoccheddu. Sopra i cinque metri anche le U18 Sofia Orlando della SAM e Nina Altoni della SFG Airolo.

Nell’alto femminile, ragazze alla ribalta con la vittoria di Ulla Rossi, classe 2003 della SA Bellinzona con 1.50 metri, davanti alla giovanissima capriaschese Gaia Iten, salita fino al personale di 1.45 metri. Tra gli uomini, vittoria italiana e secondo rango per Riccardo Durini della Vigor con 1.80 metri, seguito a cinque centimetri da Gioele Bähler (ATM).

Nel triplo, dietro agli italiani Cutello e Parlagreco, i due giovani Matteo De Biasio (SAM) e Felix Jung (Atletica Tenero 90) si sono classificati con le misure di 10.38 e rispettivamente 10.35 metri, mentre al femminile la migliore ticinese è stata Julie Zitter (AT90), vicina ai 10 metri.

I 300 metri hanno chiuso il pomeriggio e hanno visto di nuovo Tessa Tedeschi imporsi nella prima serie femminile con il buon crono di 40’’48, precedendo l’italiana Meletto. Tra gli uomini Julian Rüfenacht del GAB ha vinto in 35’’83 la seconda serie, riuscendo a contenere il rientro del decatleta Luca Bernaschina dell’ASSPO Riva San Vitale (36’’20), mentre nella quinta serie ottimo 35’’84 per Hagos Teklemichael.

Sugli 80 metri U16 migliori tempi per Desirèe Regazzoni in 10’’40 tra le ragazze e per Giona Pasteris della SAB in 9’’75 tra i ragazzi, dove anche Nathan Codiroli della SAB ha corso sotto la barriera dei dieci secondi (9’’99).

Domenica al Campo scuole di Ascona, invece, si era disputato il meeting d’apertura organizzato dalla locale USA, incentrato sui salti in elevazione. Al femminilem secondo rango nell’alto per Mia Vetterli (USA) con 1.60 metri, mentre nell’asta la sedicenne compagna di club Sofia Della Santa è salita 2.30 m con l’asta. Anche tra gli uomini giovani in prima fila con l’U20 Gioele Turuani (USA) primo sia nell’alto (1.80 m) sia nell’asta (3.70 m), dove ha preceduto Felix Jung dell’Atletica Tenero 90.

Il calendario FTAL ora, dopo alcuni eventi dedicati ai giovani U16, propone il primo Grand Prix FTAL stagionale il 19 maggio a Locarno.

Scroll to top