CT indoor 2019 corse – Risultati

Oro per Angelella e Piffaretti

– Spettacolo mercoledì a Locarno sui 60 metri con le vittorie di Angelella in 6’’99 su Calderari in 7’’02. Al femminile Emma Piffaretti la più veloce –

FTAL/elista – Grande entusiasmo e grande affluenza mercoledì sera al Palexpo di Locarno per i Campionati Ticinesi assoluti di corse che hanno incoronato Daniele Angelella e Emma Piffaretti Campioni ticinesi sui 60 metri al coperto.

La giovane atleta dell’USA Ascona, classe 2002, ha confermato la vittoria del 2018 andando a imporsi in 7’’72 dopo essersi qualificata agevolmente nella nona serie in programma. In finale ha preceduto le due altresì giovanissime velociste della SAB Bellinzona, Rachele Pasteris (2001) e Maëva Tahou (2003) che hanno chiuso in 7’’90 e 7’’96. Quarto rango per Nadine Calderari della SFG Chiasso appena sopra gli otto secondi (8’’01), seguita da Renée Facchinetti (USA) e Tessa Tedeschi (SFG Airolo), mentre nella finale B bella vittoria per Desirèe Regazzoni delle Frecce Gialle Malcantone con il personale di 8’’02.

Anche tra gli uomini, dopo le otto serie eliminatorie si sono disputate le finali A e B per i migliori 12 della serata. L’esperto Daniele Angelella (Virtus), dopo essersi qualificato con il tempo di 7’’02 è riuscito in finale a scendere sotto i sette secondi e a vincere la gara e il titolo cantonale sui 60 metri al coperto in 6’’99. Argento a soli tre centesimi per il giovane Simon Calderari (SFGC), che ha corso in 7’’02 dopo essersi qualificato con il suo personale di sette secondi netti. Alle spalle dei due primattori, classifica serrata con tre atleti in quattro centesimi a giocarsi il bronzo che è infine andato a Stefano Croci dell’Atletica Mendrisiotto in 7’’26, davanti al compagno di club Aaron Dzinaku (7’’24) e allo specialista di lungo e ostacoli Christian Reboldi della SAB (7’30, personale). Sesto rango per Alessio Guidon del GAB Bellinzona in 7’’41, mentre nella finale B vinta dall’italiano Giordano, Giovanni Pirolli (USA) e Julian Rüfenacht (GAB) hanno chiuso appaiati in 7’’34.

Oltre ai titoli sui 60 metri, la serata organizzata dalla Virtus ha proposto anche le gare sui 60 ostacoli e il concorso del getto del peso. Con la boccia da 7.26 Kg vittoria e primato personale per Gian Vetterli dell’USA Ascona che ha ottenuto la misura di 13.30 metri al primo tentativo, mentre al femminile (4 Kg) si è imposta la fresca campionessa ticinese Giada Battaini dell’USC Capriaschese con 10.89 m. Tra i giovani Nina Altoni ha vinto tra le U18 con 11.11 metri (3 kg) e Ismael Ferracin (SFGA) tra gli U18 con 11.31 m (5 Kg). Con la boccia di 4 Kg da segnalare anche l’ottimo 14.14 m di Elia Hadus della Virtus tra gli U16, mentre tra le pari età al femminile (3 kg) il 10.16 m di Mia Schaufelberger, pure Virtus.

Sui 60 metri ostacoli femminili (ostacoli a 84 cm) si è imposta Mia Vetterli dell’USA Ascona in 9’’29 (personale), mentre tra le U18 (76.2 cm) ha vinto Emma Piffaretti in 8’’67 davanti al terzetto del SAB formato da Maëva Tahou, Ulla Rossi e Bernadette Gervasoni. Al maschile Christian Reboldi della SAB ha fatto suoi i 60 ostacoli U18 (91.4 cm) con il tempo di 8’’23, precedendo Nathan Oberti e Nicola Fumagalli del GAB. L’atletica al coperto tornerà protagonista Oltralpe con i Campionati nazionali di prove multiple il 3-4 febbraio, seguiti dai Campionati svizzeri assoluti e dai giovanili, rispettivamente il 16-17 e il 23-24 febbraio. A livello internazionale appuntamento invece dal 1 al 3 marzo a Glasgow con gli Europei.

FTAL/elista

Foto: Elisabeth Alli

Scroll to top