CT indoor 2019 corse + Macolin

Spettacolo e titoli al Palexpo di Locarno

– Mercoledì a Locarno s’assegnano i titoli al coperto su velocità e ostacoli. A Macolin Ajla Del Ponte è da record e bene anche altri ticinesi –

FTAL/elista – Dopo un fine di settimana caratterizzato dall’affollato meeting atletico al coperto di Macolin, con 1’000 atleti in gara tra sabato e domenica e dove diversi ticinesi si sono messi in evidenza, mercoledì sera a Locarno è in programma il terzo meeting stagionale indoor del calendario FTAL.

La Virtus propone al Palexpo i Campionati Ticinesi assoluti dicorse (60 e 60 ostacoli), accompagnati dal concorso del peso. Le gare saranno aperte anche agli atleti non aventi diritto al titolo e inizieranno alle 19 con le sempre numerose serie eliminatorie. Le spettacolari finali si svolgeranno invece verso le 21 e assegneranno per la quarta volta le medaglie nelle categorie assolute, sia sui 60 metri piani che sui 60 ostacoli.

Al femminile, nelle liste stagionali spicca il tempo ottenuto da Ajla Del Ponte proprio qualche giorno fa a Macolin, dove ha corso i 60 metri in 7’’33, non lontano dal suo personale di 7’’24 e nove centesimi al di sotto del limite richiesto da Swiss athletics par gli Europei di Glasgow dal 1 al 3 marzo. La velocista dell’USA Ascona ha poi mostrato un’ottima condizione anche sui 200 metri, vincendo anche questa gara (in 23’’69) e ottenendo altresì un nuovo primato personale e ticinese, ritoccando il suo 23’’74 del 2018. Difficilmente Ajla,che studia e si allena a Losanna, sarà però al via mercoledì sera a Locarno. Nelle liste stagionali ci sono quindi le giovani Rachele Pasteris e Maëva Tahou della SAB Bellinzona e Nadine Calderari della SFG Chiasso, tutte già sotto gli otto secondi in questo 2019 (7’’88, 7’’94 e 7’’98 i loro tempi).Poco sopra gli otto secondi c’è poi un’altra giovanissima, Desirèe Regazzoni delle Frecce Gialle Malcantone.

Tra gli uomini il miglior tempo stagionale sui 60 metri è il 6’’77di Ricky Petrucciani (LC Zurigo, record ticinese), seguito da Daniele Angelella (Virtus, 7’’03), Simon Calderari(SFGC, 7’’05), Gioele Pasteris (SAB, 7’’25) e Nathan Oberti (GAB, 7’’26). Non tutti saranno però presenti al Palexpo. Scorrendo le liste seguono quindi Stefano Croci (Atletica Mendrisiotto, 7’’31), Christian Reboldi (SAB, 7’33) e Aaron Dzinaku (ATM, 7’’34), mentre sugli ostacoli solo gli U18 sono scesi in pista in stagione (vedi sotto), mentre mercoledì i titoli si assegneranno nelle categorie assolute, con quindi barriere ad altezze maggiori.

Oltre alle vittorie della Del Ponte, a Macolin sono saliti sul podio anche Marco Maffongelli, 3° sui 1’000 metri in 2’32’’03, Christian Reboldi, 2° sui 60 ostacoli U18 con il personale di 8’’14 e 3° nel lungo U18 con 6.43 metri, MaëvaTahou, 2a sui 60 ostacoli U18 con 8’’71 e prima nel lungo U18 con il personale di 5.43 metri. Quarto rango invece in 3’01’’14 per Zoe Ranzoni della Virtus nei 1’000 femminili, gara vinta dalla bernese Delia Sclabas con il nuovo primato svizzero U20 di 2’43’’82.

Per altre gare di velocità al coperto appuntamento quindi permercoledì 30 gennaio con i Campionati Ticinesi assoluti sui 60 metri e 60 metri con ostacoli a Locarno, dove ci sarà anche la gara del getto del peso in programma alle 19.00 (donne) e alle 20.00 (uomini). Informazioni e programma su www.ftal.ch

FTAL/elista

Scroll to top