Trittico velocità indoor 2019

Tahou e Calderari i più veloci sui 60 metri

– Grande successo di partecipazione per il primo appuntamento indoor stagionale al Palexpo di Locarno con Maëva Tahou e Simon Calderari i più veloci sui 60 metri. Sabato i Campionati ticinesi di lungo, triplo, peso e alto.

FTAL/elista – Il “Trittico della velocità” proposto mercoledì sera al Palexpo di Locarno (ex FEVI) dalla locale VIRTUS ha riscosso anche quest’anno un grande successo di partecipazione, con per esempio ben 23 serie disputate sui 60 metri. Le società ticinesi hanno risposto presente al primo appuntamento al coperto del calendario FTAL 2019 e anche i risultati sono stati di spessore con molti giovani subito veloci nelle gare di velocità, sui 30, 50 e 60 metri.

Nella gara regina dei 60 metri vittoria per Mahëva Tahoudella SAB Bellinzona che correndo in 7’’94 ha preceduto Nadine Calderari della SFG Chiasso e la compagna di club Rachel Pasteris (entrambe appaiate a 7’’98). Nella secondaserie invece vittoria per Desirèe Regazzoni delle Frecce GialleMalcantone che ha staccato il quarto tempo di serata in 8’’07.

Anche al maschile la gara è stata molto affollata con 11 serie al via. Nella prima serie grande tempo di Simon Calderaridella SFG Chiasso che in 7’’05 ha vinto nettamente. Alle sue spalle diversi atleti racchiusi in pochi centesimi. Il secondo miglior crono è infine stato quello di Gioele Pasteris della SAB che ha corso la terza serie in 7’’25, un solo centesimo meglio di Nathan Oberti (GAB Bellinzona), vincitore della seconda serie in 7’’26 che ha preceduto Christian Reboldi(SAB) in 7’’31 e l’italiano Giordano in 7’33. Il quarto di serata tempo è invece stato quello ottenuto dall’esperto Stefano Croci dell’Atletica Mendrisiotto che in 7’’30 ha preceduto di tre centesimi il compagno di club Aaron Dzinaku, mentre Giovanni Pirolli dell’USA Ascona, classe 2004, ha chiuso in 7’’34.

Sui 30 metri miglior tempo per la Tahou in 4’’54 e per Simon Calderari (SFG Chiasso) in 4’’14. Sui 50 metri miglior tempo per Rachele Pasteris in 6’’86, seguita da Tahou (6’’87), dall’italiana Orecchia (6’’90) e da Regazzoni (6’’99), mentre al maschile stesso tempo per Gioele Pasteris e Nathan Oberti che in separate serie hanno entrambi fermato il cronometro a 6’’27, seguiti da Dzinaku (6’’29) e dall’italiano Isacco (6’’31).

Oltre alle corse in programma v’era anche il getto del peso. Con la boccia da 7.26 Kg secondo rango per Jan Colombini del GAB con 10.09 metri alle spalle dell’italiano Castellazzi, mentre tra gli U20 (6 Kg) miglior lancio per Stefano Morandini dell’ASSPO Riva San Vitale con 13.02 m. Tra gli U18 (5 Kg) vittoria per Giona Erdmann della Virtus con 11.75 m, tra gli U16 (4 Kg) per Simone Vigani della Virtus con 9.51 m.

Al femminile, con la boccia da 4 Kg miglior misura per la U20 Gillian Ferrari del GAB con 9.76 m davanti a Mia Vetterli dell’USA Ascona con 9.04 metri, mentre tra le U18 (3 Kg) vittoria per Giada Battaini dell’USC Capriaschese con 11.97 metri. Mia Schaufelberger (Virtus) ha da parte sua vinto tra le U16 sfiorando i 10 metri con i tre chili.

Sabato 19 gennaio appuntamento alla Palestra Regazzi di Tenero-Gordola dove l’ASSPO Riva San Vitale organizza i Campionati ticinesi indoor 2019 nelle discipline del lungo, triplo, peso e salto in alto. Le gare assegneranno i titoli cantonali nelle categorie assolute per le quattro discipline.

Informazioni, risultati e programmi su www.ftal.ch

FTAL/elista

Scroll to top