CT Giovanili 2018 – Risultati

AL LIDO BRILLANO I GIOVANI TALENTI TICINESI

– Sabato al Lido al Lido di Locarno, un gran pomeriggio di atletica offerto dalla brillante regia della Virtus Locarno. I 200 giovani talenti hanno ottenuto ottimi risultati ed un buon numero di primati personali, per coronare la splendida stagione 2018. I padroni di casa grazie ai lanci si aggiudicano il medagliere con 9 titoli.seguono GAB Bellinzona e USA Ascona a 7 allori ed la SAB Bellinzona con 6. A livello individuale tripletta per Mia Schaufelberger (Virtus) e Gioele Turuani (USA), due ori invece per Maëva Tahou, Ulla Rossi ,Christian Reboldi (SAB), Gilian Ferrari (GAB), Ettore Poroli (USA) Elias Hadu (Virtus).
Tra gli U18 maschili l’USA Ascona emerge nelle discipline tecniche grazie ai due decathleti Gioele Turuani che vince peso con 12.06 m, su Ismail Ferracin 11.60 ed Erik Silva. Domina il disco con 41.11 m. Il terzo oro arriva nell’alto con 1,81 m battendo il compagno di allenamenti Ettore Poroli 1.78 e Daniel Barta. Poroli vince l’asta a 3.80 m, sui virtussini Luka Djordjevic e Isaia Martinoni, prima imporsi nel giavellotto con 49.45 m. Bellissima la gara del lungo con Christian Reboldi (SAB),che dopo i 110 m ostacoli, si prende il secondo oro a 6.36m battendo di un solo cm Mattia Fumagalli (GAB). La sabbia del Lido ha accolto altri tre splendidi concorsi Tra gli U16 ben due atleti oltre i 6m Mattia Schenk (FGM) con 6.18 su Rémy Piffaretti a 6.03 m. Tra le ragazze tripletta SAB con Maëva Tahou 5.52 sulla Ulla Rossi 5.20 e Bernadette Gervasoni 5.11.
Emma Piffaretti si prende il lungo U18 con 5.94 m sulla rientrante Nina Altoni 5.33, che vince i 100 m ostacoli in 15.75.Emma,che partirà per le olimpiadi giovanili di Buenos Aires si prende poi il titolo sui 100 m in 12”44 battendo l’accoppiata SAB Rachele Pasteris 12”82 e Tessa Tedeschi 12”97, già seconda sugli ostacoli.
Sui 100 m maschili il chiassese Simon Calderari in 11’51 precede due atleti SAB Gioele Pasteris 11”69 e Christian Reboldi 11”70. Tra le U16 è la ragazza pi veloce della svizzera a vincere logivamente Maëva Tahou in 10”18 batte Bernadette Gervasoni, seconda pure sugli ostacoli. e Desirée Regazzoni. Tahou che il prossimo fine settimana sarà a Rieti per il festival della velocità completa la raccolta di medaglie con l’argento nel peso. Ulla Rossi firma una doppietta vincendo gli 80 m ostacoli in 12”64 ed il salto in alto con 1.50 m su Matilde Stampanoni.
Le altre corse sono territorio di caccia del GAB ad eccezione di uno splendido 800m femminili decisosi a favore della virtussina Zoe Ranzoni 2’19”09 per pochi millesimi su Mara Moser, Alice Maddalena si prende la medaglia di bronzo. Sui 400m Nicola Lo Russo vince in 50’74 sul compagno Alessio Guidon che dopo gli ostacoli si prende il secondo argento terzo Matteo Romano (ATM). Mattia Verzaroli vince i 1500 in 4’18’34 staccando nel finale Daniele Romelli (Vigor) e Luca Innocenti. I 600m U16 hanno regalato due finali al fulmicotone Filippo Balestra 1’30”12 precede il massagnese Leandro Kick (1’30”98) e Siro Gentilini (1’30”99) Tra le ragazze s’impone Siria Cariboni 1’42”97 su Marta Tagliabue e la montecenerina Petra Crescini.
Gioele Bähler vince il titolo nell’alto U16 salendo fino a 1.77 m seguito a 1.68 da André Da Cruz e Remy Piffaretti. Nel peso U18 spicca il 13.07 m, terza prestazione stagionale svizzera, che regala a Giada Battaini (USC) l’oro su Gillian Ferrari (GAB) 11.47 e Selina Barandun (Virtus). Ferrari che con 31.11 si prende la rivincita nel disco su Battaini e Barandun. La lanciatrice del GAB firma il secondo titolo aggiudicandosi con 33.82 m il giavellotto sulla Lisa Patocchi (Virtus) e ancora Battaini che completa la raccolta di metalli preziosi. Nella categoria U16 arriva il festival dei padroni di casa che si assicurano tutti gli 8 titoli in palio Mia Schaufelberger è la regina con tre ori : nel martello con 39.44 precede di pochi centimetri Claudia Gilgen 39.31m. Nel disco con 31.90 m relega la Gilgen a 9 m. Nel peso vince con 9.84. Nel lancio del Giavellotto saettata di Joanne Hartmeier che arriva a 38.32 davanti a Giulia Salvadé (Vigor) e Mia Brombach (AT90). Tra i ragazzi Noé Bondolfi vince con 33.85 davanti a Elia Brugnoli e a Giorgio Durini Vigor. Elias Hadu vince disco e martello davanti ai compagni Giona Erdmann e Simone Vigani. Erdmann vince il peso davanti al duplice campione ticinese. Terminate le fatiche in pista resta il campionato ticinesie di mezza maratona il 14 ottobre alla Ascona Locarno Run prima di trovarsi per celebrare la storica stagione allala festa degli atleti sabato 24 novembre al CST di Tenero.
Leonida Stampanoni

Scroll to top