FINALE SVIZZERA SWISS ATHLETICS SPRINT

Swiss Athletics sprint

– All’ombra del museo olimpico si cercano gli eredi di Kambundji e Wilson –

Leonida Stampanoni
Domenica sul lungolago di Ouchy, all’ombra del museo olimpico Swiss Athletics stenderà la sua pista mobile di 90 m per accogliere i 350 finalisti del Swiss Athletics sprint. Una cornice più che suggestiva per l’appuntamento che da oltre 60 anni riunisce i migliori talenti dello sprint tra 10 e 15 anni . Lo scorso anno sul Viale Volta di Chiasso si impose anche l’undicenne di casa Giulio Fugazzi per celebrare idealmente il centenario della locale SFG. Il Ticino ha festeggiato più volte la vittoria negli ultimi anni grazie anche a Eleonora De Putti, Gian Vetterli, Giovanni Pirolli, Bernadette Gervasoni ed Emma Piffaretti che recentemente ha ritoccato il primato ticinese U20 di Bettina Della Corte sui 200 e che sarà protagonista delle olimpiadi giovanili di Buenos Aires. La Piffaretti vinse la finale svizzera ancora giovanissima per poi crescere costantemente ed emergere ora a livello internazionale.
Domenica in riva al Lemano il Ticino si presenterà con 12 talenti 2 per ogni annata tra il 2003 ed il 2008 . Gli U16 gareggeranno sugli 80 m ed il poker rossoblu è decisamente di spessore tra i quindicenni che sono all’ultima occasione per conquistare il titolo ci saranno i bellinzonesi Maëva Tahou (SAB) e Nathan Oberti (GAB) che nel 2018 hanno già conquistato diversi titoli nazionali. Tra i nati nel 2004 Giovanni Pirolli ha già vinto nel 2015 e Desirée Regazzoni è molto promettente.
I giovassimi saranno guidati dal campione uscente Giulio Fugazzi dodicenne come Ivana Pirolli che porta avanti una tradizione di famiglia. Tra i nati del 2005 Sara Broggini (SAM) e Giona Pasteris (SAB) affronteranno per l’ultima volta i 60m. Il quartetto U12 è formato da Amy Kueng (SFG Biasca) Cédric Müller (ASM), alla seconda finale del fine settimana, Chiara Peduzzi (GAB) e Gianmarco Bielli (SAM).
Nella scia dell’annata magica dello sprint svizzero conttradistinta dagli exploit di Mujinga Kambundji, Alex Wlison e della 4×100 m femminile, la domenica di Losannese promette scintille

Scroll to top