Castelli Bellinzona

Meeting Bellinzona settembre 2018

A Bellinzona un meeting di successo

– Ottima partecipazione e ancora primati personali a Bellinzona, sabato il secondo Grand Prix stagionale a Locarno –

FTAL/elista – L’intenso settembre atletico ha offerto mercoledì sera a Bellinzona il meeting serale organizzato dal locale Gruppo atletico che ha proposto corse, salti e lanci. Buona la partecipazione in quella che potrebbe essere l’ultima gara sul vecchio Comunale prima del rifacimento e che ha lanciato al meglio il secondo Grand Prix FTAL in programma sabato prossimo a Locarno, dove si assegneranno pure i titoli cantonali sui 3’000 metri femminili e i 5’000 metri maschili.
La serata di Bellinzona è iniziata con le prove sugli ostacoli, dove nei 110 m U18 s’è imposto Nicola Fumagalli in 15’’26 davanti al compagno di club del GAB Alessio Guidon in 15’’26, mentre tra le U16 Ulla Rossi della SAB ha vinto i 100 in 12’’43. Affollata la serie dei 1’500 metri maschili con 15 atleti al via per una gara risolta solo sul finale con i primi racchiusi in pochi secondi. L’ha spuntata l’under 20 Ismail Sebghatullah della SAL Lugano in 4’09’’79, che con il suo spunto conclusivo ha preceduto lo specialista dei 5’000 metri Dave Derigo del GAB (4’10’’45) e l’U18 Nicola Lo Russo (pure GAB) che ha chiuso con il personale di 4’10’’90. Completano il gruppetto di testa Tommaso Marani della SAL (4’12’’86) e il fresco campione svizzero U18 sui 3’000 metri Mattia Verzaroli del GAB.
Nella velocità in evidenza il giovane U18 Simon Calderari della SFG Chiasso con due personali. Sui 100 metri si è imposto in 11’’19 davanti al Campione svizzero dei 400 m U20 Filippo Moggi della SAM Massagno (11’’39), a José Leonel Azucena dell’USA Ascona (11’’49) e a Thomas Camenzind (SFG Airolo, 11’’57). Sui 200 metri vittoria invece per Moggi in 22’’41 davanti a Calderari, che ha vinto la seconda serie in 23’’06. Seguono i tempi di altri due U18: Alessio Guidon del GAB in 23’’12 e Christian Reboldi della SAB in 23’’18.
Al femminile la più veloce sui 100 metri è stata la U16 Maëva Tahou della SAB che, scattata velocissima dai blocchi, ha tenuto fino al traguardo chiudendo in 12’’46 e precedendo la compagna di club e specialista dei 400 metri Tessa Tedeschi (12’’72). Alle spalle della due bellinzonesi s’è inserita un’altra giovanissima, Desirèe Regazzoni dell’AS Monteceneri in 12’’88. Sulla distanza doppia vittoria italiana con Cristina Orecchia (CUS Torino) che in 26’’27 l’ha spuntata su Roberta Mazzotta della SAL (26’’74) e sulla fresca medagliata ai Nazionali U18 degli 800 metri Mara Moser (GAB, 27’’03).
Nella pedana del disco i migliori lanci sono arrivati dalle mani di Gian Vetterli (USA Ascona) che con l’attrezzo da 1.75 Kg ha vinto il concorso degli U18 con 41.50 metri, mentre Gioele Turuani (pure USA) ha vinto tra gli U18 con il disco da 1.5 Kg (40.64 metri). Tra i “grandi”, con disco da 2 Kg, vittoria con 37.11 metri per l’esperto Mauro Stucchi della SAB, reduce dalla trasferta con la selezione FTAL all’Arge Alp, mentre al femminile s’è distinta Gillian Ferrari del GAB con il personale di 34.54 metri. Nel giro di pista i migliori tempi sono invece stati di Matteo Romano dell’Atletica Mendrisiotto in 53’’30 e di Zoe Ranzoni della Virtus che, all’esordio nella disciplina, in 59’’66 ha preceduto Cecilia Galli Conforto della SAL in 60’’50. Nell’alto, infine, Daniel Barta della SAM è salito fino a 1.83 metri vincendo il concorso.
Dopo le fatiche di Bellinzona, la stagione FTAL non è ancora terminata: dopo il citato Grand Prix Ftal di sabato al Lido di Locarno, per i più giovani appuntamenti anche il 23 a Dongio e il 29 di nuovo a Locarno per i Campionati ticinesi U16 e U18. Risultati, informazioni e programmi su www.ftal.ch
FTAL/elista

Scroll to top