Arge Alp 2018 a Bregenz

La FTAL quarta a Bregenz con una 4×400 da primato

– Quarto rango per la FTAL all’incontro Arge Alp; spicca il nuovo primato ticinese nella 4×400 metri con Filippo Moggi, Daniele Angelella, Mattia Tajana e Ricky Petrucciani, che resisteva da 30 anni-

FTAL/elista – Quarto rango, come nel 2017, per la FTAL all’incontro tra le rappresentative dell’arco alpino. I ragazzi selezionati dal commissario tecnico Luca Romerio hanno saputo difendersi al meglio sulle piste e pedane di Bregenz, in Austria, dove il gruppo si è distinto anche per il grande tifo con tanto di tamburo e trombette, a suggellare l’ottima riuscita di un soleggiato finesettimana. All’incontro Arge Alp è stata anche distribuita ai selezionati la nuova tenuta FTAL e a imporsi nella classifica generale è stata la compagine del Bayern con 227 punti. Alle spalle dei tedeschi si sono inseritti i vicini di casa di San Gallo con 208 punti, seguiti da Alto Adige (Südtirol) con 183 punti e dal Ticino con 154 punti, 90 dal settore maschile e 54 da quello femminile.

Il bel momento dell’atletica ticinese si è materializzato con un primato cantonale, quello della 4×400 metri maschile che ben rispecchia l’alto livello della disciplina. Filippo Moggi, Daniele Angelella, Mattia Tajana e Ricky Petrucciani hanno chiuso la gara al primo rango in 3’12’’28, abbassando di oltre due secondi il precedente 3’14’’40 che la selezione Ticino composta da Matteo Patriarca, il CT Luca Romerio, Patrick Vetterli e Massimo Balestra corse a Bellinzona nel 1988 (30 anni fa!). A livello di società rimane invece il primato della Virtus Locarno, con gli stessi Petrucciani e Angelella che nel 2016 corsero a Basilea in 3’15’’26 con i compagni Barandun e Taminelli.
Oltre alla vittoria nella staffetta, Petrucciani ha portato punti preziosi anche a livello individuale con il primo rango sui 100 metri in 10’’72 (con Angelella quarto in 11’’03) e il terzo sui 200 metri corsi in scioltezza in 21’’98. Sui 400 metri il Ticino ha schierato Filippo Moggi che in 48’28’’ ha corso ancora una volta su ottimi livelli, considerando i molti sforzi ravvicinati in questo finale di stagione e ha chiuso così al terzo rango. Secondo rango invece per Evelyne Dietschi sui 3’000 metri con il tempo finale di 10’05’’41. Generoso come il solito il contributo del Campione svizzero di decathlon 2018 Luca Bernaschina che ha colto il secondo rango nel peso con 13.35 metri, oltre che concorrere nel giavellotto e sui 400 ostacoli. Mauro Stucchi nel lancio del disco ha da parte sua ottenuto un bel terzo rango con il personale di 39.97 metri, così come Tessa Tedeschi sui 200 metri, pure lei con il nuovo personale di 25’’26.
Vicino al podio s’è inserito pure Dave Derigo che, a una settimana dai nazionali U23, ha corso ancora una volta sui ritmi del personale i 5’000 metri, terminando i 12 giri e mezzo in 15’42’’97 (4° rango). Quarto rango anche nella pedana del martello (concorso disputato a San Gallo), dove Emanuele Rizzi ha scagliato i 7.26 Kg a 37.50 metri e per la giovane Giada Battaini che nel giavellotto ha ottenuto 34.32 metri.
Gli ultimi punti della trasferta in Austria sono stati come tradizione quelli delle staffette conclusive, dove il Ticino è riuscito quasi sempre a schierare dei quartetti competitivi. Oltre alla citata vittoria con record nella 4×400 metri maschile, la 4×100 maschile con Luca Calderara, Angelella, Moggi e Aaron Dzinaku è rimasta a un solo centesimo dal podio. Quarto rango pure per la 4×400 metri femminile con Rachele D’Ottavio, Cecilia Galli Conforto, Nadine Bonvin e Mara Moser in 4’00’’16.
Un risultato d’assieme più che soddisfacente quello dei ragazzi FTAL che, accompagnati dal CT Romerio e dagli allenatori Cristina Pezzatti, Marco Balestrieri e Ivo Pisoni, hanno preceduto nella graduatoria finale le rappresentative di Voralberg, Tirolo, Salisburgo e Grigioni, mentre Lombardia ha ancora una volta declinato l’invito (assente quest’anno pure la forte compagine del Trentino). La stagione FTAL è agli sgoccioli, ma mercoledì e sabato ci sono ancora due importanti appuntamenti in programma: prima un meeting serale a Bellinzona e quindi la seconda tappa del Grand Prix FTAL a Locarno dove si assegneranno pure i titoli cantonali sui 3’000 metri femminili e i 5’000 metri maschili. Per i più giovani appuntamento anche il 23 a Dongio e il 29 a Locarno per i Campionati ticinesi U16 e U18. Risultati, informazioni e programmi su www.ftal.ch
FTAL/elista

Fotografie allegate (Foto Luca Calderara /FTAL):
-il gruppo con la nuova divisa FTAL
-il quartetto della staffetta 4×400 maschile con al centro il CT Luca Romerio.

Scroll to top