Campionati della Svizzera orientale Balgach Campionati europei U18

L’ATLETICA TICINESE BRILLA DA BALGACH A GYÖR

-LEST- L’atletica ticinese sta vivendo una magica estate che nel cuore degli appassionati regge la concorrenza dell’elefante mediatico che sono i campionati mondiali di calcio. La scorsa settimana resterà a lungo nella memoria della FTAL da Tenero a Thun per giungere ai campionati regionali di Balgach proiettati verso gli europei U18 di Györ dove il Ticino avrà un poker d’assi da calare. Christian Reboldi, Tessa Tedeschi. Mara Moser ed Emma Piffaretti figurano infatti tra i 38 selezionati da Swiss Athletics per la seconda edizione dell’eurpeo e raccolgono l’eredità da Ricky Petrucciani e Simone Gabutti. Petrucciani con Filippo Moggi porterà i colori del Ticino ai campionati del mondo U20 a Tampere quattro anni dopo l’accoppiata Luca Bernaschina Ajla Del Ponte a Eugene.

Il Ticino nel fine settimana di Balgach ha raccolto ben 31 medaglie e tredici titoli Gli U18 con l’esperienza e grinta hanno mostrato la via verso il successo, in particolare il settore corse ha raccolto una messe di medaglie. Mara Moser sugli 800 m (2’20”29) e Tessa Tedeschi sui 400 m (57”17) hanno chiaramente dimostrato di meritare ampiamente la trasferta ungherese confermando il titolo vinto lo scorso anno al Silhölzli. Christian Reboldi dopo aver ottenuto il personale di 14’43 in semifinale dei 100 m ostacoli è incappato in una partenza falsa che lo ha tolto dai giochi.

La festa per le due società della capitale non è finita li Rachele Pasteris e Julian Rüfenacht hanno colto due medaglie sui 100 m e 200 m. Il giovane del GAB ha vinto i 200 m in 22”16 ventoso dopo aver corso il personale di 22”38 in semifinale. Sabato sui 100 con un ottimo 11”15 ha chiuso al terzo posto inchinandosi a Simon Graf. Ottimo anche Thomas Camenzind giunto in finale dopo aver abbassato il personale a 11”22. La ragazza della SAB ha dominato i 100 m vinti in 12”28. Domenica sui 200 corre in 25”38 inchinandosi ad Antonia Gmünder. La festa rossoblu prosegue con la vittoria sui 3000 m per Mattia Verzaroli (GAB) i n9’37”60 mentre sugli 800 m Nicola Lo Russo (GAB) 2’00”94 e Daniele Romelli (Vigor) 2’04”19 sono argento e bronzo sugli 800 vinti. . Romelli secondo al traguardo sui 3000 m è stato squalificato per invasione di corsia. La Virtus protagonista nei 1500 m vince Zoe Ranzoni 4’54”31, terza Cecilia Ferrazzini. L’ultimo titolo U18 arriva nel disco maschile grazie ad Ivo Bazzanella (ASSPO)40.35 m. Giada Battaini (USC) insabbia il peso di 3 kg a 12.50 m. Lisa Patocchi (Virtus) vince la sfida tutta ticinese per il bronzo nel giavellotto con 35.47m.

Maëva Tahou (SAB) ha firmato una doppietta: sabato domina gli 80 m in 9”95, 9”86 in semifinale. Domenica nel triplo trionfa con 11.58 m terza la sua compagna Bernadette Gervasoni con 10.98 m. Bernadette sabato firma due quarti posti sia sugli 80 m che nel lungo, con Ulla Rossi (SAB) che vince l’ argento con 5.28 m. Nell’alto Ulla è terza con 1.54m in una gara con le prime tre uscite alla stessa misura. Il titolo U16M degli 80 m va a Mattia Schenk (FGM) in 9”70. Sui 600 m ben 4 i ticinesi in finale, sfida tutta GAB per il bronzo Siro Gentilini 1’32”46 batte Filippo Balestra 1’32”75. Due argenti li meritano Giona Lazzeri (GAD)sui 2000 m in 6’32”11 ed Elias Hadu della Virtus nel disco (44.17).I martellisti Virtus brillano a Langenthal Mia Schaufelberger seconda con 33-96 e Giona Erdmann terzo con 35.20.

Nove le medaglie conquistate dai giovani U14, sui 60 m doppietta SAB tra i ragazzi con Giona Pasteris 7”82 su Nathan Codiroli 7.93, che vince un secondo argento con 5.45 in lungo. Tra le ragazze Sara Broggini (SAM) vince in 8”20. Gioele De Marco (ASM) vince i 2000 in 6’52”59. Sui 600 m Giorgio Durini (Vigor) in1’40”89 è secondo davanti a Yannis Müller( ASM), Lea Rossi (SAB )in 1’45”48 è terza, come Gaia Iten (USC) con 1.44 m in alto.

Scroll to top