UBS Kids Cup – I consigli

Consigli per coloro che si sono qualificati alla finale al Letzigrund

Eleonora De Putti “Auguro a tutti i giovani atleti ticinesi di potersi divertire al meglio e in particolar modo in queste finali svizzere perché sono proprio questi i momenti unici che ti fanno sentire della gratitudine per quanto raggiunto, nonostante quella parte di sacrifici e di fatiche che solo tu hai potuto sentire… . E poi, perché non portare a casa una bella prestazione con la soddisfazione di avercela fatta? Mai mollare e scoraggiarsi se qualcosa va storto, ma saper reagire con grinta e tenacia. Niente è perso e nulla è impossibile, basta solo crederci!”

Gian Vetterli “Queste gare ti insegnano ad affrontarle quelle sempre più importanti ed è giusto sentire che è una competizione, ma è anche giusto ricordarsi di divertirsi. Bisogna inoltre respirare l’atmosfera di quel bellissimo stadio e godere il fatto che vieni trattato come un professionista. Partecipare ad una gara così ben organizzata in uno stadio così bello e grande è indescrivibile e ti può dare molta motivazione, perché si vuole farci ritorno l’anno dopo ancora più forti o, magari ritornarci come atleti adulti per il Weltklasse, con lo stadio pieno!”

Emma Piffaretti “Affrontate la gara con la massima tranquillità anche se si tratta di un grande evento che può dare qualche timore. Importante è prepararsi bene cominciando ad allenarsi un mese barra tre settimane prima dell’evento. Quando sarete alla gara non perdete tempo in chiacchiere e se riuscite a rimanere concentrati è meglio. Se la gara è veramente presto al mattino, svegliatevi in anticipo per fare 15 minuti di corsa prima di colazione, vi toglierà l’eventuale stress e servirà a svegliarvi ben benino così arriverete al Letzi e sarete in forma.”

Che la vostra estate sia piacevole e che l’atletica sia sempre nel vostro cuore!

Scroll to top